Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Da Roma a Treviso il processo Veneto Banca

Finirà a Treviso il procedimento che vedeva imputati a Roma l’ex ad di Veneto Banca Vincenzo Consoli e altre dieci persone, tra cui l’ex presidente Flavio Trinca, per le presunte irregolarità nella gestione dell’istituto di credito tra il 2012 ed il 2014. Lo ha deciso il gup del tribunale di Roma Lorenzo Ferri che ha dichiarato la propria incompetenza territoriale e ha ordinato la trasmissione del fascicolo alla
Procura trevigiana. Ferri – chiamato a pronunciarsi sulla richiesta di rinvio a giudizio firmata dai pm Maria Sabina Calabretta e Stefano Pesci che procedevano per il reato di ostacolo all’esercizio delle funzioni delle autorità pubbliche di vigilanza – ha disposto anche il «non doversi provvedere» sull’esclusione come responsabile civile di Banca Intesa e di Veneto Banca in liquidazione. Secondo l’ipotesi accusatoria, Consoli, Trinca e altri due ex componenti del collegio
sindacale avrebbero dovuto rispondere anche di aggiotaggio. Almeno 3.600 tra azionisti e risparmiatori di Veneto Banca, oltre a Consob, Bankitalia ed associazioni di consumatori, avevano chiesto di costituirsi parte civile in questo procedimento.
Oltre a Consoli e Trinca sono imputati Stefano Bertolo, responsabile della direzione centrale amministrazione dal 2008 al 2014, Flavio Marcolin, ex responsabile degli affari societari e legali, Pietro D’Aguì, un lungo periodo al vertice di Banca Intermobiliare, Gianclaudio Giovannone, titolare della Mava SS, Mosè Fagiani, responsabile commerciale dal 2010 al dicembre 2014, e Massimo Lembo, all’epoca capo della Direzione Compliance.

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Grosso com'è, che prima o poi il nodo venisse al pettine era inevitabile. E nodo è davvero il term...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

La denuncia di Guglielmo Loy, presidente del consiglio di vigilanza dell’istituto «Due mesi pe...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Quasi 200 mila pratiche in giacenza, un terzo vecchissime, anche di marzo. E almeno 1,2 milioni di l...

Oggi sulla stampa