Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Rivalutazione con imposte per la holding

Una società che svolge l’attività immobiliare e di holding di partecipazioni non risulta legittimata ad effettuare la rivalutazione in bilancio gratuita prevista per i soggetti operanti nei settori alberghiero e termale. Lo ha chiarito l’Agenzia delle entrate nella risposta a interpello n. 450/2021. Nel caso esaminato la società istante svolge sia l’attività immobiliare che quella di coordinamento delle proprie partecipazioni sociali, in quanto holding di un gruppo di società, il cui business è anche rappresentato in modo significativo dalla gestione indiretta di aziende alberghiere. Al gruppo appartengono anche due società interamente partecipate che gestiscono due differenti alberghi. L’istante chiede se possa avvalersi di quanto previsto dall’art. 6-bis del dl n.23/2020 (Decreto liquidità), sia rivalutando che riallineando gratuitamente il valore fiscale dei due alberghi locati alle società partecipate esercenti l’attività alberghiera. L’Agenzia ricorda che l’art. 6-bis ha introdotto, per i soggetti operanti nei settori alberghiero e termale, la possibilità di rivalutare i beni d’impresa e le partecipazioni risultanti dal bilancio relativo all’esercizio in corso al 31 dicembre 2019 ed evidenzia che la norma di interpretazione autentica contenuta nell’art. 5 bis del dl n. 41/2021 ha chiarificato la portata dell’ambito di applicazione dell’art. 6-bis, specificando che esso si interpreta “nel senso che le disposizioni ivi contenute si applicano, alle medesime condizioni, anche per gli immobili a destinazione alberghiera concessi in locazione o affitto di azienda a soggetti operanti nei settori alberghiero e termale.” Pertanto, l’art. 6-bis è finalizzato a «sostenere i settori alberghiero e termale», consentendo esclusivamente ai soggetti operanti in questi due settori il riconoscimento dei maggiori valori in bilancio senza versamento dell’imposta sostitutiva. L’Agenzia ritiene che tale finalità non si realizza nell’ipotesi in esame, in cui la società svolge l’attività immobiliare e di holding di partecipazioni, non risultando quindi legittimata ad effettuare la rivalutazione in bilancio.

Print Friendly, PDF & Email

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Carlos Tavares sorprende il mercato e, in un momento non facile per l’auto, migliora in misura si...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Nexi e Alpha Services and Holdings, capogruppo della greca Alpha Bank, hanno avviato una partnershi...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Senza infamia, ma anche senza lode. Il mondo della banche italiane esce sostanzialmente indenne dai...

Oggi sulla stampa