Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Riscossione senza dubbi

L’Ancot, Associazione nazionale consulenti tributari, è riuscita a sottoscrivere accordi con tutte le territoriali di Equitalia operative sul territorio nazionale. La sottoscrizione delle diverse intese è stata effettuata per l’associazione dei tributaristi da parte della delegata del presidente la dott.ssa Annamaria Longo.

Lo scopo delle intese raggiunte è quello di garantire a tutti gli associati Ancot – Associazione nazionale consulenti tributari la possibilità di usufruire di un canale più veloce per ricevere informazioni e assistenza sui temi della riscossione. Gli accordi, infatti, prevedono che i professionisti iscritti all’Associazione possano chiedere assistenza per i loro clienti sugli adempimenti legati alla riscossione attraverso uno «sportello telematico» dedicato sul sito Equitalia (cliccando su «Invia un’e-mail al Servizio Contribuenti»). Nel contempo le diverse realtà territoriali di Equitalia si impegnano a fornire, in questo modo, un servizio di consulenza tempestiva per le questioni più semplici. Nel caso di problematiche più complesse, l’Agente della riscossione inviterà il professionista a prenotare un appuntamento presso i propri uffici per tutti gli approfondimenti necessari. Equitalia è la società a totale controllo pubblico il cui capitale sociale è detenuto per il 51% dall’Agenzia delle entrate e per il 49%dell’Inps, nata il 1° ottobre del 2006 e incaricata dell’esercizio dell’attività di riscossione di tributi, contributi e sanzioni.

Per recuperare le somme richieste ai cittadini dallo Stato e dagli altri enti pubblici, Equitalia invia avvisi e cartelle di pagamento, che contengono il dettaglio degli importi dovuti (debito, interessi, sanzioni ecc.). Con Equitalia Nord è stato sottoscritto, in ordine di tempo, il primo documento di intesa. L’accordo è stato sottoscritto da parte di Giancarlo Rossi, amministratore delegato di Equitalia Nord, e avrà validità per le sette regioni di competenza di Equitalia Nord che sono Friuli-Venezia Giulia, Liguria, Lombardia, Piemonte, Trentino Alto Adige, Valle d’Aosta e Veneto. Nella giornata nella quale è avvenuta la cerimonia di sottoscrizione la dott.ssa Annamia Longo dell’Ancot ha dichiarato: «Con questo accordo i nostri associati, avvalendosi degli strumenti operativi messi a disposizione da Equitalia Nord, potranno dialogare in modo efficace e diretto con l’Agente della riscossione su temi di importanza strategica per la nostra attività». «Questa iniziativa», ha aggiunto Giancarlo Rossi, amministratore delegato di Equitalia Nord, «costituisce un altro tassello della strategia che punta ad agevolare i cittadini attraverso rapporti sempre più trasparenti ed efficaci tra Equitalia e le categorie produttive e professionali del Paese». Successivamente è stato sottoscritto un protocollo d’intesa con Equitalia Centro nella sede di Firenze.

L’accordo, in questo caso, avrà una validità per le sei regioni di competenza di Equitalia Centro che sono: Abruzzo, Emilia-Romagna, Marche, Sardegna, Toscana e Umbria. L’accordo prevede che i professionisti iscritti all’Associazione possano chiedere assistenza per i loro clienti sugli adempimenti legati alla riscossione attraverso uno «sportello telematico» dedicato sul sito Equitalia (cliccando su «Invia un’e-mail al Servizio Contribuenti»). Equitalia Centro si impegna a fornire, in questo modo, un servizio di consulenza tempestiva per le questioni più semplici. Nel caso di problematiche più complesse, l’Agente della riscossione concorderà con il professionista-tributarista la prenotazione di un appuntamento presso i propri uffici per tutti gli approfondimenti necessari. Subito dopo la sottoscrizione il dott. Antonio Pirsa di Equitalia Centro ha commentato: «Questo accordo si inserisce nel novero delle varie iniziative ed intese che, a livello nazionale, Equitalia continua a stipulare con numerose associazioni professionali, al fine di creare un rapporto di vicinanza e di piena collaborazione con i contribuenti e con i professionisti che li assistono». Infine, nei giorni scorsi, a Roma, è stata firmata la terza e ultima intesa da parte del direttore generale di Equitalia Sud, Paolo Bernardi, e dal presidente nazionale dell’Ancot, Arvedo Martinelli. Il protocollo d’intesa è relativo all’apertura di un canale dedicato agli iscritti dell’Associazione nazionale dei consulenti tributari residenti nelle sei regioni di competenza di Equitalia Sud ovvero per Basilicata, Calabria, Campania, Lazio, Molise e Puglia. «Questo accordo», dichiara Paolo Bernardi, «è un ulteriore passo avanti nel percorso intrapreso da Equitalia per la semplificazione e la trasparenza nel rapporto con i contribuenti. Ad oggi, Equitalia Sud ha attivato quasi 60 sportelli virtuali dedicati ai professionisti, agli ordini e alle associazioni di categoria i quali, quando si interfacciano con noi, riescono ad avere un’assistenza dedicata e mirata. I professionisti aderenti all’Ancot», conclude il direttore generale, «s’inseriranno in questo percorso virtuoso mettendo in atto sinergie comunicative che renderanno positivo questo rapporto di collaborazione e contribuiranno ad elevare il livello qualitativo dei servizi». «Sarà cura dell’Ancot», hanno detto il presidente nazionale Arvedo Marinelli e la delegata Annamaria Longo, «dare attuazione all’accordo nel migliore dei modi con l’obiettivo di migliorare il rapporto tra il contribuente e l’amministrazione finanziaria. Un impegno che la nostra associazione sta svolgendo, con successo, in tutta Italia grazie alle intese già sottoscritte con le altre territoriali di Equitalia».

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

In anticipo su alcuni aspetti, ad esempio lo smaltimento dei crediti in difficoltà; in ritardo su a...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Le materie prime – soprattutto l’oro e il petrolio – sono tornate a regalare soddisfazioni all...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

«Apprezzamento unanime» per i dati di bilancio e conferma del sostegno all'amministratore delegato...

Oggi sulla stampa