Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Il rinvio delle assemblee e la proroga dei board di Stato

Si va verso il rinvio generalizzato delle assemblee societarie. Nel decreto legge sui provvedimenti economici per affrontare la crisi causata dal coronavirus, dovrebbe essere inserita una norma che sposta di circa in avanti (non è chiaro di quanto tempo) le assise dei soci, per evitare assembramenti di persone, introducendo la possibilità di tenerle anche a distanza, in più sedi e con collegamenti telematici, pure se lo statuto non lo prevede. La tornata assembleare è agli inizi: Campari (27 marzo), Bim (30 marzo), Anima (2 aprile), Farmafactoring e Banco Bpm (4 aprile), Mps (6 aprile), Unicredit (9 aprile): ora non dovrebbero più tenersi. Tra gli effetti c’è che slitterà anche la tornata di nomine di Stato nelle società partecipate del Tesoro, a cominciare dai nuovi vertici di Mps, per i quali il termine per la presentazione delle liste è fissato per oggi. I nomi dei papabili al posto di ceo attualmente ricoperto da Marco Morelli (foto) sono Mauro Servetti (ex Creval), in pole position, Gianni Franco Papa (ex Unicredit), Fabio Innocenzi (ex Carige), l’attuale cfo del Monte, Andrea Rovellini. Alla presidenza è probabile la riconferma di Stefania Bariatti ma si fa anche il nome di Francesca Bettio. Ieri intanto Alleanza ed Eurizon per i fondi istituzionali, con l’appoggio di Generali secondo socio con il 4,3%, hanno presentato la lista di minoranza per Mps candidando Marco Giorgino, Alessandra Giuseppina Barzaghi Paola De Martini e come sindaci Enrico Ciai e Piera Vitali. Slitta così il rinnovo di colossi come Poste, Eni e Leonardo e in tutte le altre controllate che valgono 500 poltrone da assegnare. Per legge restano in carica i board fino all’ok del bilancio. Se ne riparlerà in autunno.

La Borsa «servizio essenziale» Piazza Affari non chiuderà

(f.mas.) La Borsa? «Un servizio essenziale»: così viene ritenuto da fonti al lavoro sul dossier il sistema di negoziazione di Piazza Affari. Anche in caso di blocco totale delle attività in Lombardia, sarà mantenuto un presidio minimo per garantire i servizi finanziari così che banche e intermediari possano continuare ad operare con regolarità. Ieri l’Esma, l’associazione delle 27 Consob europee, ha invitato tutti i partecipati al mercato finanziario, comprese le società di infrastruttura (come le borse) «devono essere pronte ad applicare piani di emergenza, comprese le misure per garantire la continuità delle operazioni».

Brunello Cucinelli, più utili

Brunello Cucinelli chiude 2019 con ricavi netti per 607,8 milioni di euro, +9,9% (a cambi correnti, +8,6% a cambi costanti). L’ebitda si è attestato a 106,1 milioni (+11,5%) e l’utile netto normalizzato a 49,3 milioni (+7,1%). I ricavi sono cresciuti sia nei mercati internazionali (+11,5%) sia in Italia (+1,7%). Il dividendo proposto è di 0,35 euro.

Vodafone, giga illimitati agli studenti

Per favorire l’accesso al digital learning in questa situazione di emergenza Vodafone ha deciso di eliminare il limite di Giga per gli studenti in tutta Italia a partire dalle scuole superiori.

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

La crisi generata dal coronavirus colpisce frontalmente l’economia reale ma rischia di riflettersi...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

ROMA — Lavoratori pagati dalle banche anziché dall’Inps. È la soluzione che il governo sta pr...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

BERLINO — La Bce ha deciso un altro passo importante. Per il bazooka appena sfoderato da 750 mili...

Oggi sulla stampa