Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Riforma forense, 2 divieti che colpiranno i giovani

La riforma forense al vaglio delle camere potrebbe danneggiare gravemente l’avvocatura. Vorrei porre l’attenzione su due punti. Il primo è il patto di quota lite. Sono convinto che su questo punto si sia creato un fraintendimento enorme. Credo che la maggioranza degli avvocati sia favorevole all’applicazione del patto di quota lite. Anche perché questo fornisce la possibilità a molti avvocati di poter seguire pratiche laddove diversamente i clienti non darebbero loro alcun mandato. Togliere il patto di quota lite significherebbe di fatto togliere molto lavoro e fatturato agli studi legali, già pesantemente colpiti dalla crisi. Il secondo punto è quello relativo ai soci di capitali all’interno degli studi legali. Continuo a chiedermi come sia possibile per un socio di minoranza controllare uno studio legale di fronte a una limitazione della partecipazione del socio capitale a un massimo del 30% del valore dello studio stesso. Pare che si continui a dimenticare il fatto di essere inseriti in un contesto europeo e globale. In Inghilterra, per esempio, esiste una legge che dà la possibilità ai soci di capitale di entrare negli studi legali, in Italia invece è vietato. Con questo divieto gli studi legali anglosassoni si faranno finanziare dai capitali esterni e con questi acquisteranno i nostri studi. Ancora una volta gli studi italiani perderanno quote di mercato a favore degli studi legali stranieri. È chiaro che da questi due divieti verrà colpito tutto il mercato legale e come sempre i più deboli e i più giovani. Oggi si dovrebbe parlare di proletarizzazione dell’avvocatura e credo che sia sempre più necessario che i giovani, nel loro interesse, incomincino a fare sentire la loro voce prima che non ci sia più alcuno spazio per loro.

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Intervista ad Alessandro Vandelli. L'uscita dopo 37 anni nel gruppo. I rapporti con gli azionisti Un...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

I gestori si stanno riorganizzando in funzione di una advisory evoluta che copra tutte le problemati...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Non far pagare alle aziende i contributi dei neo assunti per due anni. È la proposta di Alberto Bom...

Oggi sulla stampa