Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Registro imprese, l’iter è sprint

Iscrizione lampo presso il registro delle imprese degli atti costitutivi e modificativi delle società di capitali e delle società di persone. La semplificazione delle procedure di iscrizione nel registro delle imprese non si applica alle società per azioni e alle imprese individuali. Dal 1° settembre 2014, quando l’iscrizione è richiesta sulla base di un atto pubblico o di una scrittura privata autenticata, il conservatore del registro delle imprese procede all’iscrizione immediata dell’atto. L’accertamento delle condizioni richieste dalla legge per l’iscrizione rientra nella esclusiva responsabilità del pubblico ufficiale che ha ricevuto o autenticato l’atto. Tutto questo grazie all’art. 21, comma 7-bis, introdotto dalla legge n. 116 del 2014, di conversione del decreto legge n. 91/2014, finalizzato a facilitare e ad accelerare ulteriormente le procedure finalizzate all’avvio delle attività economiche nonché le procedure di iscrizione nel registro delle imprese, rafforzando il grado di conoscibilità delle vicende relative all’attività dell’impresa. Da tale data il conservatore del registro delle imprese non deve procedere a effettuare un controllo di legalità che spetta esclusivamente al notaio. Ma dopo l’iscrizione immediata il giudice del registro imprese, su indicazione del conservatore, accerta se il notaio ha rispettato la legge ed, eventualmente, ordina la cancellazione dal registro imprese dell’atto iscritto. Resta ferma la cancellazione d’ufficio ai sensi dell’articolo 2191 del codice civile. Ricordiamo che oggi i funzionari del registro delle imprese hanno cinque giorni di tempo dalla presentazione dell’atto per iscriverlo presso il sistema camerale. Dal 1° settembre la legge prevede che il registro imprese debba accelerare gli adempimenti della pubblicità legale delle società di persone e di capitali (escluse le spa). Quindi alla luce di tale nuovo dettato normativo l’ufficio del registro delle imprese dovrà iscrivere tempestivamente le domande presentate telematicamente alle quali viene allegato l’atto notarile redatto nella forma dell’atto pubblico o della scrittura privata autenticata.

Iscrizione e modifiche societarie. L’iscrizione lampo al registro delle imprese si applica agli atti costitutivi (e modificativi) delle società di capitali (società a responsabilità limitata, semplificata e società in accomandita per azioni) e delle società di persone (società in nome collettivo, in accomandita semplice e società semplice) redatti per atto pubblico o scrittura privata autentica, con l’intervento del notaio. Sono escluse dall’agevolazione, in quanto di norma non vengono redatti per atto pubblico le nomine degli amministratori, dei sindaci, del consiglio di amministrazioni, le iscrizioni delle imprese individuali e delle società per azioni. Per queste tipologie di richieste che non rientrano nell’agevolazione rimane invariato il termine di cinque giorni per l’iscrizione presso il registro delle imprese competente.

Intervento del Mise. È necessario l’intervento dei tecnici del Ministero dello sviluppo economico per fornire delucidazioni in merito al controllo formale (imposta bollo, diritti di segreteria e firme apposte nella pratica telematica come previsto dal dpr 581/1995) dei documenti relativi all’iscrizione immediata nel registro delle imprese da operarsi da parte del conservatore (articolo 2330 codice civile). Sicuramente il ministero dello sviluppo economico confermerà la necessità di un controllo formale in quanto siamo in presenza di adempimenti burocratici indispensabili per la gestione delle pratiche telematiche.

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Non deve essere stato facile occupare la poltrona più alta della Bce nell’anno della peggiore pes...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Prelios Innovations e Ibl Banca (società attiva nel settore dei finanziamenti tramite cessione del ...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

La pandemia ha spinto le famiglie italiane a risparmiare di più. E questo perchè il lockdown e le ...

Oggi sulla stampa