Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Registro imprese al restyling

Aggiornata la modulistica per l’iscrizione nel registro delle imprese e nel repertorio economico amministrativo. Con spazi ad hoc per le società tra professionisti, start up innovative, contratto in rete e Pec per l’impresa individuale. Il tutto a partire dal 1° aprile 2014. Queste novità sono state introdotte dal decreto Mise del 18/10/2013 pubblicato in Gazzetta Ufficiale 6/11/2013, n. 260 – S.O. n. 76. Il decreto ha aggiornato le specifiche tecniche per la creazione di programmi informatici finalizzati alla compilazione delle domande e delle denunce da presentare al registro delle imprese per via telematica o su supporto informatico. E anche le note tecniche necessarie per la attivazione automatica della iscrizione agli enti previdenziali e per l’iscrizione delle società cooperative all’albo delle cooperative. A partire dal 1° aprile 2014 non saranno più utilizzabili programmi informatici creati sulla base delle specifiche tecniche approvate con il decreto direttoriale 29 novembre 2011, e gli uffici del registro delle imprese non potranno più accettare domande o denunzie presentate utilizzando detti programmi informatici.

L’aggiornamento è stata operato creando delle sezioni ad hoc all’interno dei vecchi modelli S1, S2 e I1. Nel modello S1 è stata inserita una sezione (punto 4) per le società tra professionisti, un nuovo riquadro 31 per l’iscrizione di società cooperative e infine un riquadro (punto 32) per le start up e gli incubatori certificati per l’iscrizione nella sezione speciale del registro imprese. Inoltre il modello S1 , riquadro 13 (organi sociali) è stato integrato alla luce con le novità in tema di sindaco e revisore contabile nelle società a responsabilità limitata contenute nell’articolo 2477 del cc. Il modello S2 è stato aggiornando nel riquadro 2 per le modifiche relative alle società tra professionisti, è stata aggiunta la sezione 30 per il contratto in rete, il riquadro 31 per le modifiche delle società cooperative e infine un nuovo aggiornamento (punto 32) per star up e incubatori certificati. Si è inoltre implementato il modello I1 con il riquadro 5 con l’iscrizione della Pec per l’impresa individuale. Al fine di semplificare l’iscrizione delle società cooperative al relativo albo è stato creato un nuovo modello «C32» per l’integrazione di eventuali dati aggiuntivi da comunicare al registro delle imprese. Al decreto ha fatto seguito la circolare n. 3663/C del 22 ottobre 2013 prot n. 0172686, con la quale il Ministero dello sviluppo economico ha illustrato tutte le novità introdotte alla modulistica dal decreto. L’aggiornamento, spiega il provvedimento, si è reso necessario in seguito ai numerosi interventi legislativi che vedono le Camere di commercio chiamate a erogare nuovi servizi per le imprese. Tra le novità più rilevanti oltre quelle sopra illustrate ricordano i tecnici di prassi vi sono quelle relative: l’attività di autoriparazione, i bilanci delle aziende speciali e delle istituzioni degli enti locali e l’iscrizione delle società cooperative nel rispettivo albo.

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Nonostante la pandemia tante aziende hanno deciso o subìto il lancio di un’Opa che le porterà a ...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Peugeot-Citroën ha annunciato di aver parzialmente rimarginato le ferite della prima parte dell’a...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Meno macchine, meno motori termici, e un ritorno al futuro nei modelli. Ecco la ricetta del nuovo am...

Oggi sulla stampa