Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Recovery plan al 15 giugno

Proroga di 45 giorni nella presentazione dei piani di risanamento: è quanto stabilito dalla Banca d’Italia con proprio provvedimento diffuso il 22 marzo scorso. Esso richiama il precedente provvedimento del 14/2/2017, con il quale sono state dettate disposizioni attuative del titolo IV, capo 01-I del Tub e del titolo IV, capo I-bis del Tuf e previste modalità di adempimento degli obblighi in materia di piani di risanamento da parte delle banche e Sim. Nel citato provvedimento è stato tra l’altro previsto l’obbligo di presentare alla Banca d’Italia entro il 30 aprile il piano di risanamento, sia esso redatto secondo modalità ordinarie ovvero semplificate. Come sottolineato dalla Banca d’Italia nella comunicazione del 22 marzo, tenuto conto delle difficoltà manifestate dalle associazioni di categoria di banche e Sim e considerata la complessità e novità della materia, è stato concesso, limitatamente all’anno 2017, una proroga di 45 giorni rispetto alla data precedentemente stabilita (30 aprile 2017), per la presentazione alla Banca d’Italia dei piani di risanamento. Gli intermediari interessati dovranno pertanto presentare i piani entro il 15 giugno 2017. Infine Banca d’Italia ha chiarito che per gli anni successivi è ribadito l’obbligo, per gli intermediari, di presentare l’aggiornamento del piano, ovvero l’attestazione che esso non necessita di aggiornamento, entro il 30 aprile.

Marcello Fumagalli

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

La Francia continua a essere apripista per il riconoscimento economico dei contenuti di informazione...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Si avvicina il giorno in cui Monte dei Paschi dovrà dire alla vigilanza di Francoforte e al mercato...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

«Sul Recovery Plan non esiste un caso Italia, ma un’interlocuzione molto positiva con la Commissi...

Oggi sulla stampa