Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Recordati, shopping da 130 milioni

Il gruppo farmaceutico Recordati, società quotata alla Borsa di Milano, ha acquisito l’intero capitale di Italchimici, — azienda farmaceutica italiana con sede operativa a Milano e sede legale a Pomezia — in un’operazione del valore di circa 130 milioni di euro interamente finanziata con la liquidità disponibile in cassa.

A vendere sono Progressio sgr, gestore del fondo Progressio Investimenti II, IDeA Capital Funds Sgr, quale gestore del Fondo IDeA efficienza energetica e sviluppo sostenibile, e i manager della società stessa. La firma e il closing della transazione sono avvenuti contestualmente.

Italchimici, 40 anni di storia e un fatturato 2015 di 46 milioni euro, opera nel mercato farmaceutico italiano con specialità concentrate principalmente nelle aree della gastroenterologia (Reuflor, Peridon e Lacdigest) e delle patologie respiratorie (Aircort) . Tra le principali linee di produzione ci sono anche integratori alimentari e dispositivi medici per migliorare il benessere e la salute delle persone.

«L’acquisizione di Italchimici rappresenta un’ottima opportunità per accelerare la crescita del gruppo, in particolare nel mercato italiano, perché l’azienda presenta un interessante portafoglio di prodotti affermati e con importanti quote di mercato», ha sottolineato Giovanni Recordati, presidente e amministratore delegato della società.

Recordati, una delle pochissime aziende del settore farmaceutico quotate al listino milanese, è stata fondata nel 1926. Circa il 70% del flottante è costituito da investitori istituzionali.

La strategia di sviluppo punta a rafforzare la società nei prodotti da banco e nei farmaci Otc non rimborsabili, poco sensibili ai tagli nella spesa sanitaria. Il gruppo occupa circa 4mila dipendenti e si dedica alla ricerca, allo sviluppo e alla commercializzazione di prodotti farmaceutici sia originali sia su licenza. Ha sede a Milano e attività operative nei principali paesi europei oltre che in Turchia, Nord Africa e negli Stati Uniti. La società è impegnata nella ricerca e nello sviluppo di farmaci innovativi per l’area genito-urinaria e nella ricerca di trattamenti per le malattie rare. I ricavi consolidati nel 2015 sono stati pari a 1,047 miliardi di euro, con un utile operativo pari a 278,5 milioni e un risultato netto di 198,8 milioni.

Nell’operazione di acquisizione di Italchimici Recordati è stata assistita dallo studio BonelliErede, mentre lo studio Lombardi Molinari Segni ha seguito i venditori, Progressio, Idea e i manager di Italchimici.

Marco Sabella

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Vasto entusiasmo ha suscitato la recente pronunzia della Corte di Giustia Ue, con la conferma del gi...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Ha scelto la giornata delle donne Mario Draghi per il suo secondo discorso pubblico da presidente de...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Le obbligazioni assunte nell’esercizio dell’attività d’impresa o professionale, per «nozione...

Oggi sulla stampa