Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Quote sequestrate solo se «schermo»

Il sequestro preventivo per equivalente dei beni sociali e delle quote dei familiari è illegittimo se l’accusa non dimostra l’inconsistenza della società, vale a dire la sua creazione quale mero «artificioso schermo protettivo» per i delitti perpetrati dai suoi amministratori. La Quarta penale della Cassazione (sentenza 19761/15, depositata ieri), torna sulle misure adottabili in tema di responsabilità dei soci e della società per i reati commessi attraverso l’utilizzo dello schermo societario.
Il caso nasce dal ricorso di una Srl calabrese – e di alcuni soci/familiari della stessa – per le misure preventive adottate in due tempi dal tribunale locale. Bocciato una prima volta dalla Cassazione – perchè radicato su reati fiscali estranei alla rosa dell’articolo 24 del decreto legislativo 213/01 – riadottato poi per l’ipotesi di truffa aggravata su erogazioni pubbliche, il sequestro preventivo per equivalente è stato nuovamente cassato dai giudici della Quarta. Per essere legittimo, argomenta il relatore, il giudice che lo dispone deve dimostrare che la struttura aziendale «costituisce un apparato fittizio utilizzato per commettere illeciti». Strumentalità che, spiega la sentenza agganciandosi al caso specifico, non può essere dedotta dalla semplice composizione e ripartizione delle quote, in cui incidentalmente figurano qui tra l’altro dei familiari. Tanto più che, nella decisione, il Riesame ha ignorato la circostanza che la società sequestrata è attiva in un settore (alimentare) diverso da quello in cui sarebbe stata perpetrata la frode sull’Iva (carburanti) per cui si procede.
La confisca per equivalente per violazioni penali in materia tributaria – richiamando le Sezioni Unite 10561/14 sul punto – resta possibile solo nel caso che la società stessa sia in concreto «priva di autonomia e rappresenti uno schermo attraverso il quale l’amministratore agisce come effettivo titolare».

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

«Spero che l’instabilità politica in Italia non metta a repentaglio il lavoro sul Recovery Plan ...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

L’annuncio ha stupito. Se non altro per i tempi. A poche settimane dall’insediamento dell’ammi...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

L’incertezza rimane molto elevata, per la dinamica della pandemia con le sue nuove varianti e per ...

Oggi sulla stampa