Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Qe e tassi, Bce resta prudente

Gli investitori che si aspettavano dalle minute della Bce qualche dettaglio o chiarimento in più sulle prossime mosse di politica monetaria, sono rimasti delusi, con l’Istituto di Francoforte che resta molto cauto sulle prospettive del Qe e dei tassi di interesse. Dai verbali dell’ultima riunione del 7 settembre emerge che i membri del direttivo hanno discusso delle modalità di riduzione del programma di acquisti di asset e delle ragioni che stanno dietro il recente apprezzamento dell’euro, senza però arrivare a una valutazione univoca.

Inoltre l’Eurotower vuole procedere «in maniera molto graduale e cauta» nella riduzione degli stimoli monetari, anche perché l’inflazione rimane troppo debole nonostante il recente recupero dei prezzi sottostanti. Si è parlato di due opzioni: prolungare il Quantitative easing per un periodo esteso, riducendo di molto gli acquisti, oppure allungarlo di poco ma con un ammontare più consistente. Il presidente Mario Draghi ha recentemente spiegato che l’istituto dovrebbe alzare il velo sulla rimodulazione della politica monetaria nella riunione del 26 ottobre.

Secondo Vincenzo Bova, strategist di Mps Capital Services, emerge «un atteggiamento calmo da parte della Bce: in sostanza, l’istituto procederà in maniera molto cauta, senza spaventare i mercati».

I verbali dell’ultima riunione del comitato direttivo, aggiunge Carsten Brzeski, economista di Ing, suggeriscono che la banca centrale si sta preparando a un tapering da colomba nel prossimo meeting: «Sembra che il rafforzamento dell’euro non abbia avuto un impatto sulle considerazioni di politica monetaria».

Nonostante l’assenza di dettagli sul piano di tapering, conclude Jane Foley, analista di Rabobank, gli investitori continuano a credere che l’istituto di Francoforte guidato da Mario Draghi andrà avanti con la riduzione del programma di allentamento quantitativo, e questo è ciò che conta per la moneta unica: «Gli investitori sanno che il tapering sta arrivando.

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Sarà un’altra estate con la gatta Mps da pelare. Secondo più interlocutori, l’Unicredit di And...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

«La sentenza dice che non è possibile fare discriminazioni e che chi gestisce un sistema operativo...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Un nuovo “contratto di rioccupazione” con sgravi contributivi totali di sei mesi per i datori di...

Oggi sulla stampa