Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Qe, c’è chi dice no all’estensione

Diversi governatori della Bce, tutti membri del direttivo dell’istituto, erano contrari all’estensione del Qe decisa nell’ultima riunione dell’8 dicembre: è quanto emerge dai verbali dell’incontro. L’Eurotower aveva prolungato l’acquisto di titoli oltre la scadenza di fine marzo, per l’intero 2017, abbassando il controvalore da 80 a 60 miliardi di euro al mese.

Se vari membri del direttivo hanno giustificato la mossa, «alcuni membri non hanno concordato», sostenendo che il Quantitative Easing «dovrebbe rimanere uno strumento contingente da usare solo come ultima risorsa».

I governatori che si sono opposti sono quelli dei paesi del Nord Europa, compreso il numero uno della Bundesbank, Jens Weidmann. Ma c’è anche chi si è fatto portavoce della proposta di allungare l’iniziativa fino al 2018.

I verbali rivelano inoltre che l’estensione temporale del programma ha come obiettivo il sostegno all’economia dell’Eurozona contro eventuali shock politici, visti i numerosi appuntamenti elettorali in calendario quest’anno, a cominciare dalla Germania e dalla Francia. I banchieri si aspettano un’accelerazione dell’inflazione nei prossimi mesi. Tuttavia, secondo i membri del board dell’Eurotower, l’andamento sottostante dell’indice dei prezzi al consumo non sta ancora mostrando «chiari segnali di un trend al rialzo convincente».

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Non ha tempi, non ha luoghi, non ha obbligo di reperibilità: è lo smart working di ultima generazi...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

«Sono entusiasta di essere stato nominato ad di Unicredit, un’istituzione veramente paneuropea e ...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Il primo annuncio è arrivato all’ora di pranzo, quando John Elkann ha rivelato che la Ferrari pre...

Oggi sulla stampa