Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Pronto il bollettino per la Tasi

Pronto il bollettino postale per il versamento della Tasi. I bollettini dovranno essere messi gratuitamente a disposizione dalle Poste e i comuni che intendano personalizzarli, inviandoli cioè precompilati ai contribuenti, dovranno avere l’autorizzazione dalle Poste stesse. Il modello è stato approvato con il decreto del ministero dell’economia 23 maggio 2014 pubblicato sulla G.U. n.122 del 28 maggio 2014.

Il tutto in attesa che in queste ore il governo decida come procedere per quanto riguarda i versamenti del tributo, prorogati a ottobre. Ecco intanto le indicazioni fondamentali fornite dal provvedimento pubblicato ieri sera. Il contribuente può effettuare il versamento del tributo sui servizi indivisibili presso gli uffici postali oppure tramite servizio telematico gestito da Poste, ottenendo come ricevuta anche l’immagine virtuale del Bollettino o una comunicazione in formato testo contenente tutti i dati identificativi del bollettino e del bollo virtuale di accettazione. Il modello di bollettino di conto corrente postale riporta obbligatoriamente il numero di conto corrente 1017381649, valido indistintamente per tutti i comuni del territorio nazionale, numero sul quale non si possono fare versamenti tramite bonifico. Il c/c è obbligatoriamente intestato a «Pagamento Tasi». Le Poste devono far stampare a proprie spese i bollettini assicurandone la disponibilità gratuita presso gli uffici. Il comune, infine, può inviare ai soggetti interessati i bollettini di conto corrente postale prestampati ma deve essere preventivamente autorizzato dalle Poste.

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Cinque nomi nuovi, a partire da Andrea Orcel, cinque conferme (più Pier Carlo Padoan, cooptato da p...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Francesco Gaetano Caltagirone segue le orme di Leonardo Del Vecchio e, dopo anni passati ad arrotond...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Zero profitto, zero dividendo: così la Bundesbank ha chiuso il bilancio 2020, un bilancio pandemico...

Oggi sulla stampa