Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Profitti Ubi oltre le attese a quota 82 milioni

Ubi Banca vola in Borsa con un +5% a 2,7 euro per azione dopo conti trimestrali migliori delle attese degli analisti. L’utile nel periodo gennaio-marzo si è attestato a 82,2 milioni di euro, superiori ai 62 milioni stimati dal mercati sebbene in calo del 30,1% rispetto allo stesso periodo del 2018. Sul risultato hanno pesato i 42,6 milioni di costi netti relativi all’accordo sindacale siglato nel mese di marzo; senza considerare le poste non ricorrenti l’utile netto è salito a 124,9 milioni dai 121 milioni del primo trimestre 2018.

La trimestrale «conferma» il trend positivo imboccato dall’istituto nel corso del 2018 «su tutti gli aspetti», ha affermato il consigliere delegato Victor Massiah nella conference call dopo il consiglio che ha approvato i conti. Sono rimasti sostanzialmente stabili i proventi operativi (-0,5%) a 920,6 milioni (sopra gli 895 milioni stimati dagli analisti), con margine di interesse a 445,6 milioni (+1,8%) e commissioni nette a 401 milioni (-1,6%). Contestualmente sono scesi del 2,9% a 604,8 milioni gli oneri operativi, per un rapporto costi/ricavi contrattosi al 65,7%. A ciò — ha sottolineato Massiah — va aggiunta «un’ottima performance» dal punto di vista del credito: la quota di prestiti che diventano deteriorati (npl) «si è più che dimezzata in confronto all’anno scorso e questo è un segno veramente molto, molto, buono».

Lo sguardo ora è puntato sul nuovo piano industriale cui la banca sta già lavorando, la cui «strategia è non vendere i gioielli di famiglia, non li abbiamo mai venduti», ha detto Massiah, citando l’asset management in Cina e la bancassicurazione, per la quale si dovranno «rivedere» i contratti con Cattolica e Aviva «che scadranno nel 2020». Lo scenario economico di riferimento sarà «estremamente conservativo» con tassi «negativi per tutto il 2019» e non supereranno lo zero nell’arco del piano, ha spiegato Massiah. Circa il patrimonio, «dovrà superare il 12%» dall’attuale 11,47%.

Fabrizio Massaro

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Via libera agli indennizzi per i risparmiatori truffati dalle banche: ieri, il ministro dell’Econo...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Quaranta giorni per salvare Alitalia prima che si esauriscano le risorse residue del prestito ponte ...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

La crisi di governo fa subito vacillare il precario equilibrio della finanza pubblica italiana e apr...

Oggi sulla stampa