Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Procuratori per la Sabatini bis

La domanda di agevolazioni della Sabatini bis può essere sottoscritta con firma digitale anche da un procuratore speciale. E può essere trasmessa dal procuratore attraverso la propria posta elettronica certificata. L’impresa che non possiede la firma digitale può dare procura speciale a un terzo per la sottoscrizione della domanda di agevolazione. L’invio via Pec deve contenere una sola domanda. Resta inteso che l’impresa è tenuta comunque a indicare nel modulo di domanda la propria Pec, come risultante dal registro delle imprese. Qualunque comunicazione da parte del ministero dello sviluppo economico sarà inviata unicamente a tale indirizzo Pec. Possono presentare domande di agevolazioni anche le imprese che operano nel campo dei trasporti ma nel rispetto dei limiti e delle condizioni relative alle spese ammissibili stabiliti nel regolamento comunitario applicabile per settore (regolamento Gber). Inoltre sono ammesse alle agevolazioni anche le imprese operanti nel settore terziario che intendono rinnovare il sistema hardware/software, in quanto l’impresa opera in un settore ammissibile e realizza un investimento che rientra tra quelli ammissibili. Queste alcune delle risposte contenute nelle Faq – Sabatini bis del ministero dello sviluppo economico e aggiornate al 3 marzo scorso. I tecnici del ministero sottolineano inoltre che per investimento ad uso produttivo si intende gli investimenti funzionali allo svolgimento dell’attività d’impresa e correlati all’attività stessa. Nei limiti e alle condizioni stabiliti nei regolamenti comunitari del settore di riferimento (per l’agricoltura regolamento (ce) n. 1857/2006, per la pesca regolamento (ce) 736/2008 e per gli altri settori regolamento (ce) n. 800/2008), sono ammissibili tutte le spese per l’acquisto o l’acquisizione in leasing di macchinari, impianti, beni strumentali di impresa e attrezzature nuovi di fabbrica ad uso produttivo, nonché di hardware, software e tecnologie digitali, classificabili, nell’attivo dello stato patrimoniale, alle voci B.II.2, B.II.3 e B.II.4, dell’articolo 2424 delc.c., e destinati a strutture produttive già esistenti o da realizzare ovunque localizzate nel territorio nazionale. Ricordiamo che a partire dalle ore 9 del 31 marzo 2014 le imprese richiedenti potranno presentare le domande per la richiesta dei finanziamenti e dei contributi alle banche e agli intermediari finanziari aderenti alla convenzione stipulata in data 14 febbraio 2014 tra Mise, Ani e Cdp. La domanda, in bollo tranne nei casi di domande appartenenti ai settori agricoli e della pesca, deve essere compilata dall’impresa in formato elettronico, secondo lo schema di cui all’allegato n. 1 della circolare Mise del 10 febbraio 2014 n. 4567, utilizzando i moduli che saranno pubblicati entro il 10 marzo 2014 nella sezione «beni strumentali (nuova Sabatini) del sito internet www.mise.gov.it. La domanda così compilata, unitamente all’ulteriore documentazione eventualmente necessaria (dichiarazione per informazioni antimafia e procura), deve essere sottoscritta dal legale rappresentante dell’impresa proponente o da un suo procuratore mediante firma digitale e presentata, a partire dalle ore 9 del 31 marzo 2014, esclusivamente attraverso l’invio a mezzo posta elettronica certificata agli indirizzi Pec delle banche/intermediari finanziari aderenti alle convenzioni. L’adempimento relativo all’imposta di bollo è assicurato mediante annullamento e conservazione in originale della marca da bollo presso la sede dell’impresa. La domanda può essere presentata per investimenti da avviare successivamente alla data della medesima, fatti salvi gli investimenti relativi al settore agricolo che possono essere avviati solo successivamente al provvedimento di concessione degli aiuti. Per avvio dell’investimento si intende la data del primo titolo di spesa ammissibile.

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Un voluminoso dossier, quasi 100 pagine, per l’offerta sull’88% di Aspi. Il documento verrà ana...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

La ripresa dell’economia americana è così vigorosa che resuscita una paura quasi dimenticata: l...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Ancora prima che l’offerta di Cdp e dei fondi per l’88% di Autostrade per l’Italia arrivi sul ...

Oggi sulla stampa