Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Il private equity supera 8 miliardi

Il 2016 è stato un anno da record per il private equity e il venture capital italiano: l’ammontare investito è stato pari a 8,2 miliardi di euro, in crescita del 77% rispetto all’anno precedente. Il dato è emerso al convegno annuale dell’Aifi, l’associazione del private equity, svoltosi a Milano. Gli operatori internazionali hanno investito il 69% in termini di controvalore, mentre nel numero di operazioni si è verificata una diminuzione del 6% a quota 322. Un dato che testimonia la crescita dimensionale delle operazioni: le prime 17, da sole, rappresentano oltre il 74% del mercato (6,1 mld di euro).

La raccolta è stata pari a 1,313 miliardi, in discesa del 47% rispetto al 2015, quando il risultato era stato realizzato grazie al closing di alcuni grandi fondi. La provenienza della raccolta si è caratterizzata per una predominanza italiana (63% del totale). La raccolta nel private equity è balzata del 65% a 632 milioni. «Il calo della raccolta è dovuto in gran parte al fatto che nel 2015 abbiamo avuto il closing di alcuni grandi fondi», ha commentato il presidente di Aifi, Innocenzo Cipolletta. «Resta il fatto che si tratta comunque di un numero troppo piccolo rispetto al potenziale del nostro mercato e rispetto al contesto internazionale. Da evidenziare, infine, il buon andamento del mercato del private debt».

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Ai due estremi ci sono Generali e Unicredit: promossa a pieni voti la prima (almeno dagli investitor...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

La pace con Vivendi in Piazza Affari vale 35 milioni di capitalizzazione. Dopo una fiammata in avvio...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

er la prima volta da molti anni un rialzo dei tassi d’interesse si affaccia negli scenari della po...

Oggi sulla stampa