Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Prima mossa al board se la perdita è rilevante

La riduzione del capitale sotto la soglia legale a causa di perdite chiama alla prima mossa il board della Srl o della Spa. Se il «rosso» rappresenta un terzo del capitale sociale e quest’ultimo scende sotto il limite legale, gli amministratori devono convocare senza indugio l’assemblea dei soci.
Prima di tutto, però, bisogna capire a quale norma civilistica fare riferimento: la sussistenza di tali perdite è prevista sia quale causa di scioglimento (articolo 2484, comma 1 punto 4, del Codice civile) sia in materia di modificazioni dell’atto costitutivo in caso di riduzione del capitale sociale (articoli 2447 e 2482-ter del Codice civile). L’articolo 2484 del Codice civile dispone letteralmente che si manifesta una causa di scioglimento «salvo quanto è disposto dagli articoli 2447 e 2482-ter del Codice civile». Tuttavia, sembra ragionevole ritenere che l’emersione di una perdita con le caratteristiche sopra richiamate comporti, anzitutto, gli adempimenti previsti in materia di riduzione del capitale e poi, ma solo in seconda battuta, gli adempimenti previsti di fronte al manifestarsi di cause di scioglimento.
Le opzioni disponibili
Con la perdita, che porta il capitale sotto il limite legale e rappresenta almeno un terzo dello stesso, gli amministratori devono convocare l’assemblea dei soci affinché:
– eseguano una ricapitalizzazione riportando il capitale al di sopra del limite legale;
– o deliberino la trasformazione in società di persone
L’organo amministrativo predisporrà una relazione sull’andamento della gestione e presenterà ai soci la situazione patrimoniale da cui deriva la perdita. In sé la perdita di esercizio che riduce il capitale al disotto del limite legale non è immediatamente una causa di scioglimento della società, ma lo può diventare solo se l’assemblea dei soci non assume alcuna delle due scelte.
Le conseguenze
Ma quali sono gli effetti di una decisione in questo senso?
e La messa in liquidazione. La delibera va assunta con intervento notarile e nell’assemblea di convocazione ex articolo 2447 (o 2482-ter) deve essere prevista all’ordine del giorno. Questa scelta rende non necessaria l’iscrizione al registro delle imprese della deliberazione di presa d’atto del manifestarsi della causa di scioglimento (si veda orientamento Notariato Triveneto J.A.15), poiché tale adempimento è superato dalla decisione dei soci che – a sua volta iscritta al Registro delle imprese – segna il momento da cui assume efficace la causa di scioglimento (articolo 2484, comma 3, del Codice civile). Probabilmente la stessa delibera avrà nominato i liquidatori e quindi dato avvio alla liquidazione vera e propria. Se ciò non fosse avvenuto, dall’iscrizione della delibera di scioglimento gli amministratori devono cessare la gestione speculativa e limitarsi a “conservare” il patrimonio in attesa di passare le consegne.
r Nessuna delibera. Anche per tutelarsi da possibili azioni di risarcimento danni (articolo 2485, comma 1, del Codice civile), gli amministratori dovranno iscrivere nel Registro delle imprese la delibera di consiglio che prende atto dell’avvenuta causa di scioglimento e convocare l’assemblea per la nomina dei liquidatori. La successiva decisione assembleare di nomina dei liquidatori potrà avvenire nelle Srl anche senza intervento notarile, purché sia assunta con i quorum qualificati (articolo 2487 del Codice civile).
t Nomina dei liquidatori. La delibera può essere ritenuta validamente assunta solo dopo che gli amministratori avranno iscritto al Registro delle imprese la presa d’atto della causa di scioglimento (Notariato Triveneto Orientamento J.A.2): in questo caso si configura come un adempimento necessario.

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

L’Europa è pronta a smembrare i colossi del Web che non rispetteranno le nuove regole sul digital...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Nessuna autorizzazione preventiva, o per meglio dire nessuna esenzione in bianco per salire oltre il...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Invenzioni, brevetti, e altre opere dell’ingegno sono sempre più un pilastro dell’economia mode...

Oggi sulla stampa