Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Premi con tassazione separata

Si applica la tassazione separata ai compensi incentivanti la produttività erogati per effetto di contratti collettivi in periodi di imposta successivi rispetto a quello di riferimento. È la risposta a interpello n. 223. Nella fattispecie rappresentata, l’istante chiedeva chiarimenti circa la tassazione da applicare a compensi correlati al raggiungimento di obiettivi predeterminati, corrisposti nell’anno successivo a quello di competenza, previsti da contratti collettivi. L’Agenzia ha affermato che la tassazione separata si applica nei casi in cui l’erogazione di compensi incentivanti la produttività avvenga in periodi d’imposta successivi a quello di riferimento per effetto della «contrattazione articolata di ente», come nel caso esaminato. L’Agenzia ha ricordato che, ai sensi dell’art. 17, comma 1, lettera b) del Tuir, sono soggetti a «tassazione separata gli emolumenti arretrati per prestazioni di lavoro dipendente riferibili ad anni precedenti, percepiti per effetto di leggi, di contratti collettivi, di sentenze o di atti amministrativi sopravvenuti (cd. cause giuridiche), o per altre cause non dipendenti dalla volonta delle parti (cd. situazioni di fatto)». Sottolineando che non si applica la tassazione separata nei casi in cui la corresponsione dei compensi in un anno d’imposta successivo possa considerarsi fisiologica, vale a dire nei casi in cui è la natura stessa degli emolumenti a far sì che la loro erogazione avvenga in periodi d’imposta successivi rispetto a quello di maturazione. Nei casi in cui ricorra una delle cause giuridiche previste dall’art. 17, non deve essere effettuata alcuna indagine in ordine al ritardo nella corresponsione per valutare se esso possa essere considerato fisiologico rispetto ai tempi tecnici occorrenti per la loro erogazione. È sufficiente che in presenza e in attuazione di un contratto collettivo, anche decentrato, l’erogazione dei compensi avvenga in un periodo d’imposta successivo rispetto a quello di maturazione perchè si applichi la tassazione separata. Con riferimento a un ulteriore quesito dell’istante, circa la tassazione dei compensi distribuiti per progressioni di carriera e specifiche professionalità, l’Agenzia afferma che, se il ritardo nella corresponsione non è dovuto ad una delle cause di cui all’art. 17, sopra citate, si applica la tassazione ordinaria.

Print Friendly, PDF & Email

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

La Bce si libera le mani per tenere i tassi ai minimi ancora a lungo, nella sfida decennale per cen...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Vivendi fa un passo indietro in Mediaset, e Fininvest uno in avanti nel capitale di Cologno monzese...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

La riforma fiscale partirà con il taglio del cuneo, cioè la differenza tra il costo del lavoro e ...

Oggi sulla stampa