Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Prelios gestirà gli Npl di Ccb

Prelios Innovation e Centrale Credit Solutions, società del gruppo Cassa centrale banca (Ccb) attiva nella strutturazione di operazioni di cessione e cartolarizzazione di crediti deteriorati, hanno siglato un accordo di partnership strategica. L’obiettivo è quello della promozione e adozione di BlinkS, piattaforma per il trading di crediti non performing, in tutti i 79 istituti bancari aderenti al gruppo Cassa centrale. L’accordo ha durata triennale. È previsto l’avvio immediato di un roadshow congiunto in tutte le banche sotto la holding Ccb, oltre all’assistenza tecnico-operativa, da parte del team di Prelios Innovation che gestisce BlinkS, per l’onboarding in piattaforma e l’avvio dell’operatività.

«Siamo particolarmente orgogliosi di questo accordo, per il quale Centrale Credit Solutions ha scelto BlinkS come partner esclusivo», ha affermato Gabriella Breno, amministratore delegato di Prelios Innovation. «La partnership rappresenta per BlinkS un salto qualitativo e dimensionale di grande rilievo, raggiunto a soli pochi mesi dall’apertura della piattaforma cui hanno già aderito oltre 50 operatori specializzati nazionali e internazionali. Un risultato che testimonia la necessità del mercato di avere efficienza, trasparenza e costi contenuti nelle operazioni di cessione del credito».

Secondo Fabrizio Berti, a.d. di Centrale Credit Solutions, «quanto strutturato da Prelios sarà un ulteriore supporto alle nostre banche per il miglioramento dei propri Npl ratios, nel rispetto di quanto pianificato dal nostro gruppo in tema di dismissione di portafoglio deteriorato».

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Sono sessantasei i fascicoli di polizze infortuni in favore dei dirigenti di cui si sono perse le tr...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

«Questo shock senza precedenti potrebbe causare qualche vittima tra le banche». Un Ignazio Visco i...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

«Non sarà possibile avere il Recovery Fund in funzione dal primo gennaio 2021 e anche il Bilancio ...

Oggi sulla stampa