Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Popolare Sondrio, un anno in più per la Spa

La trasformazione in Spa di Banca Popolare di Sondrio potrebbe avvenire non nel 2020, come previsto fino ad oggi, ma nel 2021. Questo, almeno, sarebbe l’effetto di un emendamento al Decreto Semplificazioni approvato dalle Commissioni Affari Costituzionali e Lavori Pubblici del Senato – primo firmatario Emiliano Fenu (M5S) – che apporta una modifica alla legge del 2015 sulle popolari: la proroga del termine della trasformazione in Spa, appunto, dal 2020 al 2021. La proroga di dodici mesi, secondo fonti parlamentari della maggioranza interpellate da Radiocor, sarebbe nata dopo la sentenza della Corte di Giustizia europea dello scorso luglio, che ha approvato nel suo complesso la riforma della Popolari voluta dal governi Renzi, ribadendo che tale norma non è in conflitto con il diritto Ue. Ora ad esprimersi dovrà essere il Consiglio di Stato, che aveva sospeso ogni decisione e rinviato il dossier sulle legittimità della riforma (il cui termine era previsto appunto al 2020) alla Corte del Lussemburgo. Banca Popolare di Sondrio è l’ultima delle banche medio-grandi coinvolte nella riforma a non aver fatto ancora il passo verso la Spa.

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Un anno dopo aver scosso Wall Street mettendo le politiche a tutela dell’ambiente al centro del ...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Proprio nel giorno delle dimissioni del governo Conte dagli ambienti finanziari trapela con determin...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Alla fine il Cr7 dei banchieri ha vinto, come nelle previsioni, la corsa per la poltrona più alta d...

Oggi sulla stampa