Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Pmi, partenariati tra Italia e Cina

La Commissione Europea in questa settimana importante per la Cina nell’ambito di Expo 2015 sta promuovendo, con il contributo di Promos, le opportunità di investimento e partenariato tra Pmi europee e cinesi. Ieri a Milano si sono tenuti incontri b2b tra pmi europee e cinesi nei settori dell’agro-industria, energie rinnovabili, biotecnologie, gestione delle risorse ambientali, Ict, farmaceutico e medicale, smart cities. A oggi, l’interscambio commerciale Ue-Cina supera i 600 miliardi di euro.

«Da una parte l’Europa è una potenza economica con oltre mezzo miliardo di consumatori e dispone di una tecnologia altamente sviluppata», ha detto Benedetto Della Vedova, sottosegretario al ministero degli esteri, «dall’altra la Cina può contare su un capitale umano eccezionale e ha un peso economico non più solo “emergente”, ma di primaria importanza sulla scacchiera internazionale». Certo non mancano le difficoltà. In primo piano, senza dubbio, gli accordi per la protezione degli investimenti e la tutela delle indicazioni geografiche: se la Cina sarà in grado di affrontare questo tema, così come le parole del vice premier cinese Wang Yang hanno fatto capire, non appena il suo mercato sarà maturo e i prodotti della tradizione cinese raggiungeranno i consumatori europei, anch’essa potrà trarne vantaggio.

Il ciclo di eventi si colloca all’interno del programma «Missioni per la crescita», lanciato nel 2011, con l’obiettivo di sostenere la crescita e la competitività delle imprese europee e facilitarne l’accesso a mercati strategici e sfruttando l’opportunità rappresentata da Expo 2015, evento globale che vedrà la partecipazione di 145 paesi e 3 organizzazioni internazionali. «Guardiamo con particolare interesse», commenta Daniele Vaccarino, presidente nazionale della Cna, «a questa attività della Commissione europea mirata a favorire lo sviluppo economico delle Pmi. Riteniamo infatti che affiancare l’impegno sulle politiche commerciali a quello nella promozione possa rappresentare un’azione di rilevante sostegno alla crescita economica europea».

L’evento di ieri ha visto impegnate le imprese degli stati membri e quelle cinesi in oltre mille incontri b2b.

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Intesa Sanpaolo mette a disposizione 400 miliardi di euro in crediti a medio-lungo termine a fianco ...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Un sostegno per tutti i lavoratori (dipendenti, autonomi, saltuari), tutte le imprese (grandi e picc...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Joe Biden punta a raddoppiare il prelievo fiscale sui capital gain, le plusvalenze realizzate sugli ...

Oggi sulla stampa