Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Più tutele per l’imputato assente

Uno standard minimo comune, in materia di processo celebrato in assenza dell’imputato, da applicare nella valutazione della correttezza della procedura che conduce alla decisione giudiziaria presa da uno stato membro dell’Unione europea. Anche al fine di rafforzare la fiducia reciproca tra gli stati membri.

Questo quanto prevede il decreto legislativo, approvato in via definitiva mercoledì scorso dal consiglio dei ministri, di attuazione della decisione quadro che rafforza i diritti processuali delle persone e promuove l’applicazione del principio del reciproco riconoscimento alle decisioni pronunciate in assenza dell’interessato al processo. Il provvedimento, varato su proposta del presidente del consiglio Matteo Renzi e del ministro della giustizia Andrea Orlando, introduce nell’ordinamento italiano le norme di cui alla decisione quadro 2009/299/Gai che modifica le decisioni quadro 2002/584/Gai, 2005/214/Gai, 2006/783/Gai, 2008/909/Gai e 2008/947/Gai, rafforzando come si diceva i diritti processuali delle persone e promuovendo l’applicazione del principio del reciproco riconoscimento alle decisioni pronunciate in assenza dell’interessato al processo.
Print Friendly, PDF & Email

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

La nuova autorità nasce il mese prossimo con l'obiettivo di colpire i traffici illeciti. Leggi ...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Alle imprese italiane che hanno fatto ricorso alle moratorie previste dall’articolo 56 del decret...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Una spinta, sia pure indiretta, a una più complessiva riforma della riscossione (cui peraltro il G...

Oggi sulla stampa