Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Più tempo per il libretto unico

Per le caldaie e condizionatori il nuovo libretto unico slitta a ottobre. Prorogata al 15 ottobre 2014, infatti, la scadenza del libretto unico per gli impianti di climatizzazione e per i rapporti di efficienza energetica degli edifici di uffici, aziende e abitazione. Fino al 15 ottobre 2014 nelle operazioni di controllo o negli interventi sugli impianti termici e nelle nuove installazioni possono essere utilizzati sia i nuovi che i vecchi modelli di libretto.

Il ministero dello sviluppo economico ha ritenuto opportuno prorogare la scadenza fissata al 1° giugno 2014 al fine di consentire alle regioni e agli operatori del settore di avere più tempo per adeguarsi alle nuove disposizioni in materia di manutenzione e ispezione degli impianti termici degli edifici. Con decreto del ministro dello sviluppo economico, del 20 giugno scorso, è stata fissata al 15 ottobre 2014 la scadenza entro la quale il libretto di impianto per la climatizzazione e il rapporto di controllo di efficienza energetica sugli impianti termici di climatizzazione invernale ed estiva, siano conformi ai modelli di cui al dm 10 febbraio 2014 del Mise. Il 15 ottobre 2014, pertanto, è la data a partire dalla quale imprese e abitazione dovranno provvedere alla sostituzione o alla compilazione del nuovo libretto. La predetta sostituzione può avvenire in occasione e con la gradualità dei controlli periodici di efficienza energetica previsti dal dpr 74/2013 o di interventi su chiamata per guasti o malfunzionamenti. Dalla stessa data il libretto diventerà obbligatorio anche per i dispositivi di climatizzazione estiva. Il nuovo libretto non sarà suddiviso in due distinti modelli (libretti di centrale e l’altro di impianto), ma sarà costituito da un unico documento, composto da tante schede, utilizzabili in funzione delle apparecchiature componenti l’impianto. Nel nuovo libretto sarà possibile indicare la presenza sia dell’impianto termico (di qualsiasi potenza) sia dell’impianto di climatizzazione estiva. Il libretto di impianto per gli impianti di climatizzazione invernale e/o estiva sarà disponibile in forma cartacea o elettronica. Nel primo caso verrà conservato dal responsabile dell’impianto o eventuale terzo responsabile, che ne curerà l’aggiornamento dove previsto o mettendolo a disposizione degli operatori di volta in volta interessati. Il libretto di impianto elettronico sarà conservato presso il catasto informatico dell’autorità competente o presso altro catasto accessibile all’autorità stessa, e verrà aggiornato di volta in volta dagli operatori interessati, che potranno accedere mediante una password personale al libretto.

Rapporto efficienza energetica. Dal 15 ottobre prossimo dovranno essere utilizzati i nuovi modelli per il rapporto di efficienza energetica. Il rapporto di efficienza energetica si compilerà per gli impianti termici di climatizzazione invernale di potenza utile nominale maggiore di 10 Kw e di climatizzazione estiva di potenza utile nominale maggiore di 12 Kw, con o senza produzione di acqua calda sanitaria. Gli impianti termici alimentati esclusivamente da fonti rinnovabili non rientrano negli impianti soggetti a compilazione del rapporto.

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Fumata quasi bianca. Positiva però non ancora abbastanza da far considerare chiusa la partita. Ieri...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

La parola che il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, non voleva più nemmeno ascoltare, "lockd...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Nell’ultimo giorno utile per lo scambio dei diritti relativi all’aumento di capitale, il titolo ...

Oggi sulla stampa