Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Pirelli, utile netto 273 mln

L’assemblea di Pirelli & C., che si è tenuta ieri, in sede ordinaria e straordinaria, cui è interventuto, tramite il rappresentante designato, circa l’81,7% del capitale avente diritto di voto, ha approvato il bilancio dell’esercizio 2019, chiuso con un utile netto della capogruppo di 273,2 milioni di euro. L’assemblea ha deliberato di riportarlo interamente a nuovo (si rammenta che a livello consolidato l’esercizio 2019 si è chiuso con un utile netto di 457,7 milioni di euro). Inoltre, ha nominato per gli esercizi 2020-2021-2022 il cda (fino all’approvazione del bilancio al 31 dicembre 2022) determinando in 15 il numero dei componenti, di cui 9 indipendenti. Il compenso annuo lordo dell’intero consiglio è stato fissato in massimi 2 milioni di euro, importo da ripartire tra i componenti in conformità alle deliberazioni che saranno in proposito assunte dal Consiglio stesso.

Sulla base delle due liste presentate, sono stati nominati amministratori di Pirelli & C. spa: Ning Gaoning (nominato presidente del consiglio di amministrazione dall’assemblea), Marco Tronchetti Provera, Yang Xingqiang, Bai Xinping, Wei Yintao (indipendente), Domenico De Sole (indipendente), Giovanni Tronchetti Provera, Zhang Haitao, Fan Xiaohua (indipendente), Marisa Pappalardo (indipendente), Tao Haisu (indipendente) e Carlo Secchi (indipendente) tratti dalla lista di maggioranza (votata da circa l’86,7% del capitale rappresentato in assemblea) presentata da Marco Polo International Italy srl unitamente a Camfin spa. E Giovanni Lo Storto (indipendente), Paola Boromei (indipendente) e Roberto Diacetti (indipendente) tratti dalla lista cosiddetta di minoranza (votata da circa il 13% del capitale rappresentato in assemblea) presentata da un gruppo di società di gestione del risparmio e investitori istituzionali.

L’assemblea, tenuto anche conto delle proposte del cda comunicate in data 3 aprile nell’ambito delle azioni di contenimento dei costi per l’emergenza Covid-19, ha altresì approvato la politica sulla remunerazione relativa al 2020 (con l’87,7% del capitale presente in assemblea) e ha espresso il proprio parere favorevole (con l’89,7% del capitale presente) alla relazione sui compensi corrisposti nell’esercizio 2019. L’assemblea ha anche approvato (con il 93,2% del capitale presente) l’adozione del piano di incentivazione monetario triennale 2020/2022 (Piano Lti) per il management del gruppo Pirelli e ha approvato (con il 99% del capitale presente) la polizza assicurativa cosiddetto «Directors and Officers Liability Insurance».

In sede straordinaria l’adunanza ha, inoltre, approvato, con il 98,7% del capitale presente, alcune modifiche statutarie in prevalenza connesse alla nuova normativa sulle quote di genere.

La prima riunione del nuovo cda è stata convocata per il 22 giugno. All’ordine del giorno della riunione vi saranno le deliberazioni inerenti l’assetto di governance della società e, in particolare, la nomina dell’amministratore delegato.

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Il colosso cinese Huawei non compare nella lista dei fornitori ammessi alla gara indetta da Tim e pa...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Tutti sulla nuvola a caccia dell’oro del secolo: i dati. Come custodirli, in sicurezza. E scambiar...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Rinvio al 30 settembre del termine per l'approvazione dei bilanci di previsione 2020-2022 e della sa...

Oggi sulla stampa