Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

«Piazza Affari? Investimento e contributo al Paese»

«Borsa Italiana è un oggetto estremamente interessante e diversi operatori desiderano prenderne il possesso. Per Intesa Sanpaolo prima di tutto ci deve essere una condizione da soddisfare: deve essere un buon investimento, e lo è, e lo è anche per gli altri, quindi c’è una competizione». Così il presidente di Intesa Sanpaolo, Gian Maria Gros Pietro a proposito dell’offerta presentata al gruppo Lse (la borsa di Londra) per Piazza Affari e per Mts (titoli di stato, in tandem con Euronext e Cdp Equity. In gara ci sono anche Deutsche Boerse e Six, che gestisce la Borsa di Zurigo. Le offerte, per adesso non vincolanti, si attingerebbero tra 3,5 e 4 miliardi di euro. E la cordata italo-francese gode anche dell’appoggio dei rispettivi governi. «Per noi — ha detto Gros Pietro all’Ansa -— è interessante non soltanto come investimento ma come contributo alla gestione di una struttura che è fondamentale per l’Italia per portare le pmi al mercato dei capitali e anche per gestire in modo efficiente il mercato del debito pubblico che per l’Italia è importantissimo».

Intanto sempre ieri Intesa Sanpaolo ha raggiunto il 98,8999% di Ubi Banca. Lo ha comunicato ieri la banca guidata da Carlo Messina, confermando il conteggio provvisorio di venerdì scorso al termine dell’offerta residuale sulle azioni non conferite all’opas. Ora partirà il periodo di «squeeze out» — da definire con Consob e Borsa Italiana — e Intesa raccoglierà le azioni mancanti per avere il 100% di Ubi, che sarà delistata da Piazza Affari. All’assemblea del 15 ottobre sarà nominato il nuovo board di Ubi (alla cui guida è già arrivato Gaetano Micciché). La fusione dovrebbe arrivare nell’aprile 2021 con l’assemblea di bilancio. Per le azioni residue di Ubi Intesa Sanpaolo ha impiegato 60 milioni di euro e 149 milioni di nuove azioni Intesa.

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

«La priorità oggi è la definizione di un piano concreto e coraggioso per fruire dei fondi dedicat...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Sempre più al centro degli interessi della politica, ora la Banca Popolare di Bari finisce uf...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Il post-Covid come uno spartiacque. Le aspettative dei 340 investitori che hanno partecipato alla di...

Oggi sulla stampa