Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Per le copie vale la facciata

di Domenico Carmineo

Con Circolare 26 marzo 2012, n. 2/DF, la Direzione della Giustizia Tributaria del Mef ha fornito i primi chiarimenti in materia di diritti di copia nel processo tributario, i cui importi sono stati rimodulati con decreto del Mef del 27 dicembre 2011. Dopo avere ricostruito il quadro normativo di riferimento, la Circolare ricorda che hanno diritto al rilascio di copia degli atti e dei documenti processuali, comprese le sentenze, tutte le parti del processo, precisando che analogo diritto è stato riconosciuto anche ai "terzi" relativamente alle sentenze (Sezioni Unite, 1629/2010).
Il rilascio delle copie semplici o autentiche di atti e documenti del processo tributario è sempre subordinato alla presentazione di istanza all'ufficio di segreteria; i diritti di copia nella nuova misura prevista dal decreto di fine anno si applicano alle istanze presentate dal 1° marzo 2012. Accanto al nuovo diritto per il rilascio di copia semplice degli atti e documenti, il cui costo è commisurato al numero di pagine riprodotte, è stato introdotto un diritto aggiuntivo per il rilascio di copia autentica di 9 euro per ogni copia rilasciata. Tali diritti sono dovuti anche per il rilascio di copia autentica delle sentenze della Commissione regionale o centrale ai fini del ricorso in Cassazione, nonché per le copie autentiche delle sentenze e dei provvedimenti divenuti definitivi rilasciate con «formula esecutiva». Un importante chiarimento riguarda la definizione di «pagina», dato che proprio al numero di pagine è commisurato il diritto di copia. Il Ministero ritiene «opportuno» fare riferimento al Dpr 642/1972, che disciplina l'imposta di bollo, il cui contrassegno è utilizzato per l'assolvimento del diritto di copia, il quale all'articolo 5, comma 1, stabilisce che ogni «pagina» corrisponde a una «facciata». Pertanto anche nel caso in cui la copia semplice o autentica sia realizzata con modalità fronte-retro, il relativo diritto di copia è dovuto, comunque, in base al numero delle facciate da considerarsi quali pagine riprodotte.
La Circolare invita infine e opportunamente gli Uffici di segreteria a diffondere tra gli utenti l'utilizzo del servizio di «prenotazione appuntamenti» tramite internet, per la richiesta di copie di atti e documenti, ricordando che gli uffici, previo assolvimento dei diritti di copia, potranno fornire, se richiesto, gli atti dei documenti in copia anche via posta elettronica.

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Vasto entusiasmo ha suscitato la recente pronunzia della Corte di Giustia Ue, con la conferma del gi...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Ha scelto la giornata delle donne Mario Draghi per il suo secondo discorso pubblico da presidente de...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Le obbligazioni assunte nell’esercizio dell’attività d’impresa o professionale, per «nozione...

Oggi sulla stampa