Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Passera: «Illimity ha già superato alcuni target 2020»

Il bilancio del primo trimestre di Illimity resiste alle conseguenze del Covid-19. Nel primo trimestre del 2020 il gruppo ha registrato un utile ante impost e di 7,2 milioni di euro, in crescita di circa 5 volte rispetto al trimestre precedente, e un utile netto di circa 4,5 milioni di euro (2,1 milioni nel trimestre precedente).

Gli attivi sono rimasti sostanzialmente stabili a 3,1 miliardi. La banca ha dunque deciso di seguire un approccio prudente, coerente con lo scenario Covid-19 che ha previsto accantonamenti su crediti per 2,7 milioni di euro. I crediti verso la clientela si attestano a 1,662 miliardi da 1,638 di fine 2019.

La liquidità è pari a circa 750 milioni tra cassa, posizione interbancaria netta e attività finanziarie prontamente liquidabili di alta qualità e altri titoli negoziabili.

La raccolta diretta da clientela retail e corporate è cresciuta a 1,7 miliardi di euro (+7% rispetto al 31 dicembre 2019). Il Cet1 ratio è a quota 18,7%, in riduzione rispetto al dato di fine 2019 di 21,4% principalmente per effetto del goodwill derivante dall’acquisizione di It Auction, consolidata dal 1 gennaio 2020, e per la riserva da valutazione negativa sui titoli Htcs per 11 milioni di euro dovuta alla volatilità del mercato.

«Stanno crescendo tutte le sei aree di attività di Illimity e in alcuni ambiti come il servicing npl e il crossover financing, sono stati già oggi superati i target 2020» spiega l’amministratore delegato Corrado Passera. «L’operatività non è stata interrotta neanche per un minuto, tutti progetti strategici sono proseguiti. Illimity conferma un ottimo core tier 1 a circa 19% e liquidità per 750 milioni. Siamo pronti a cogliere nuove opportunità, come nel mercato dei portafogli Utp. Proprio sul fronte dei crediti problematici abbiamo parecchie operazioni sotto esame».

Per i prossimi mesi, che continueranno ad essere dominati dalla situazione legata all’emergenza Covid- 19, la banca punta a concentrarsi sulla preservazione del capitale. L’istituto conferma l’attesa di un risultato positivo per l’esercizio in corso seppur su valori più contenuti rispetto alle aspettative di inizio anno.

«Abbiamo – aggiunge Passera – reagito prontamente, da un lato mettendo subito in sicurezza i nostri collaboratori e garantendo da remoto la piena continuità operativa, affiancando quotidianamente le nostre imprese clienti per assisterle nella definizione delle migliori modalità di gestione di questa fase.Le iniziative prontamente intraprese contribuiranno a limitare gli impatti economici derivanti dall’emergenza Covid-19 sui risultati attesi inizialmente per il 2020. Nel medio termine riteniamo inoltre che le dinamiche dimensionali e concorrenziali dei mercati nei quali opera la banca non solo si confermeranno positive, ma offriranno anche nuove interessanti opportunità. In questo contesto, sarà peraltro sempre più significativo il contributo al rilancio del Paese che potrà offrire una banca come illimity, focalizzata su imprese con solidi piani di sviluppo e di ristrutturazione, su corporate distressed asset e su servizi di banca diretta».

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Cattolica sposta il suo 1% di Ubi Banca dal "Comitato azionisti di riferimento" (Car) al carro di In...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Giuseppe Conte è stato accolto ieri da Angela Merkel in un luogo simbolico, Schloss Meseberg, la Vi...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Da domani anche gli intermediari potranno effettuare gli invii delle comunicazioni per la cessione d...

Oggi sulla stampa