Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Passeggeri indennizzati in ogni caso di ritardo

Se il treno non parte affatto o arriva in ritardo, il viaggiatore ha diritto al rimborso di una parte del biglietto. Anche quando il disguido dipende da cause di forza maggiore. La Corte di Giustizia dell’Unione europea, con la sentenza nella causa C-509/11, fa chiarezza sulla differenza tra il risarcimento del danno e l’indennizzo dovuto in caso di disservizio.
I giudici di Lussemburgo rispondono alla domnda pregiudiziale proposta dalla Corte amministrativa austriaca, che chiedeva se un’impresa di trasporto è tenuta a rimborsare il biglietto quando non è responsabile del ritardo.
Obbligo che l’azienda negava, in virtù delle norme comuni di diritto internazionale che la esonerano per cause di forza maggiore, come il maltempo o le agitazioni sindacali. Ma la risposta della Corte le dà torto.
Gli eurogiudici ricordano che il regolamento Ce 1371/2007 prevede che un passeggero che ha subìto uno sforamento dell’orario di un’ora o più può battere cassa presso la compagnia. L’indennizzo a cui ha diritto corrisponde al 25% del prezzo pagato se il ritardo è compreso tra i 60 e i 119 minuti e sale al 50% se lo slittamento è di 120 minuti od oltre. Il regolamento non fa eccezioni per i ritardi dovuti a causa di forza maggiore. Le stesse regole uniformi di diritto internazionale si riferiscono al risarcimento del danno e non a quanto pagato per il viaggio.
L’indennizzo del prezzo del biglietto ha la diversa finalità di restituire al passeggero i soldi spesi per un servizio che non è stato eseguito in modo conforme al contratto di trasporto. Una forma di compensazione forfettaria e standardizzata che, a differenza del regime di responsabilità, non implica una valutazione individuale del danno.
La Corte respinge al mittente anche la possibilità di applicare in via analogica le regole relative alla forza maggiore utilizzate da altri mezzi di trasporto – come aereo, nave o autobus – perché la situazione delle imprese non è paragonabile.

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Pasticcio di golden power alla parmigiana. La Consob ha sospeso, dal 22 gennaio e per massimi 15 gio...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Il progetto di integrazione di Stellantis prosegue a marcia spedita. Dopo la maxi cedola di 2,9 mili...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Entra nel vivo la stagione dei conti societari a Wall Street con la pubblicazione, tra oggi e domani...

Oggi sulla stampa