Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

I paradisi fiscali Ue costano 35 miliardi ai Paesi più grandi

Mancano cinque Paesi dell’Unione europea nella blacklist dei paradisi fiscali che martedì l’Ecofin presenterà, aggiornata. È la pesante accusa, non priva di verità, che Oxfam lancia contro la Ue. Colpevole, secondo la Ong, di non applicare all’interno dell’Unione gli stessi criteri, che applica invece ai Paesi extra Ue sul tema dell’evasione fiscale delle multinazionali. « Nel 2015 Italia, Francia, Spagna e Germania hanno perso un gettito fiscale di circa 35,1 miliardi di euro — scrive la Ong — gettito che è invece finito per l’80% in Olanda, Lussemburgo e Irlanda, grazie a sofisticate operazioni di spostamento dei profitti » . Ai tre Paesi citati Oxfam aggiunge anche Malta e Cipro. Un giochino semplice, di cui i governi di quei Paesi sono in qualche modo responsabili perché sono loro a stringere accordi riservati con le multinazionali. Miliardi evasi, questo il risultato, che in tal modo vengono tolti ai cittadini europei.

Print Friendly, PDF & Email

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Tocca ad Alfredo Altavilla, manager di lungo corso ed ex braccio destro di Sergio Marchionne in Fca...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

I mercati incassano senza troppi scossoni la decisione della Fed di anticipare la stretta monetaria...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

È sempre più probabile che non ci sarà alcun nuovo blocco - anche parziale - dei licenziamenti n...

Oggi sulla stampa