Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Pacchi dal tabaccaio

I tabaccai entrano nella rete di «PuntoPoste» offrendo nuovi servizi soprattutto ai clienti dell’e-commerce. Per i patiti degli acquisti online sarà possibile ritirare i pacchi anche dal tabaccaio proprio grazie all’accordo quadro di collaborazione che Poste Italiane, amministrata da Matteo Del Fante, ha firmato con la Federazione italiana tabaccai (Fit) che segna una più ampia collaborazione nel settore della corrispondenza e dei pacchi fra due delle realtà più capillari in Italia. E amplia le funzioni delle tabaccherie che potranno essere non solo un punto di ritiro dei pacchi e della corrispondenza ma anche un luogo dove portare i resi destinati alle società di vendita online. Non basta. L’accordo quadro oltre a prevedere che le tabaccherie possano funzionare come punti di accettazione della corrispondenza semplifica anche le modalità di distribuzione e vendita dei francobolli.In base all’intesa Poste-Fit le tabaccherie italiane avranno la possibilità di entrare a far parte di «PuntoPoste», creando un vero e proprio «PuntoPoste-Tabaccaio». L’accordo tra Poste e Fit rinsalda la collaborazione tra le due principali reti italiane garantendo, come nel dna dei tabaccai ci siano sempre maggiori servizi ai cittadini. Le tabaccherie italiane che entreranno a far parte della nuova rete di accesso ai servizi per l’e-commerce, denominata «Punto Poste», saranno abilitate anche a effettuare spedizioni prepagate o preaffrancate.

La rete «Punto Poste» è costituita da punti fisici di consegna, tra cui figureranno anche i tabaccai, e da lockers, gli armadietti collocati in diversi punti delle città per il ritiro e la spedizione automatica di pacchi, che offrono un servizio no-stop 24 ore su 24, fino a 7 giorni su 7. La rete «PuntoPoste» è attiva da aprile con 287 lockers su tutto il territorio nazionale e si estenderà fino ad arrivare a 350 lockers e 200 collect point a fine 2018, 420 lockers e circa 5 mila collect point nel 2020.

La rinnovata collaborazione tra Poste Italiane e la Federazione italiana tabaccai punta su soluzioni innovative e rappresenta un ulteriore passo in avanti per migliorare la qualità del servizio offerto su tutto il territorio nazionale, in linea con le strategie di «Deliver 2022», il nuovo piano industriale di Poste Italiane.

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Non ha tempi, non ha luoghi, non ha obbligo di reperibilità: è lo smart working di ultima generazi...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

«Sono entusiasta di essere stato nominato ad di Unicredit, un’istituzione veramente paneuropea e ...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Il primo annuncio è arrivato all’ora di pranzo, quando John Elkann ha rivelato che la Ferrari pre...

Oggi sulla stampa