Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Ora le piccole srl crescono

Boom di costituzione e iscrizione nel registro delle imprese per le società a responsabilità limitata a capitale ridotto. In un anno si sono costituite e iscritte nel registro delle imprese competente 4353 srl a capitale ridotto. I dati sono tratti dal report aggiornato al 31 maggio 2013 redatto da Infocamere.

La srl a capitale ridotto ricordiamo è entrata in vigore il 26 giugno 2012 ed è disciplinata dall’articolo 44 del decreto legge n. 83/2012 convertito nella legge n. 134/2012. Quattro sono le regioni in testa per numero di costituzione e iscrizione nel registro delle imprese delle srl a capitale ridotto: Lazio, Lombardia, Campania ed Emilia-Romagna. I numeri parlano chiaro: nel Lazio costituite e iscritte e nel registro delle imprese 557 srl a capitale ridotto. La regione Lombardia è la seconda per numero di costituzione e iscrizione presso il registro delle imprese competente: sono 523 le srl a capitale ridotto. Nella regione Campania in totale sono state iscritte 469 società a responsabilità limitata a capitale ridotto nel registro delle imprese. Quarta regione che vanta un numero elevato di iscrizioni è l’Emilia-Romagna: costituite e iscritte 432 società a responsabilità a capitale ridotto. Va sottolineato che il ricorso alla tipologia di srl «smart» è esteso ad altre regioni italiane: Puglia , Toscana, Sicilia, Veneto per citarne alcune. In Puglia sono state costituite e iscritte nel registro imprese 337 srl a capitale ridotto. In Toscana il numero di srl a capitale ridotto ammonta a 332. In Sicilia le srl a capitale ridotto sono 298. In Veneto i numeri parlano di 256 srl a capitale ridotto iscritte al registro delle imprese. La regione che non è ricorsa alla costituzione di questa nuova tipologia societarie è la Valle d’Aosta che ha iscritto solo 7 srl a capitale ridotto. Dai dati che emergono dal report di Infocamere possiamo affermare che con l’introduzione nel nostro ordinamento di srl a capitale ridotto sono state eliminate le barriere di entrata (nella fase di start-up) e favorito l’accesso ai giovani per la costituzione della nuova società di capitali. Il numero di costituzioni e iscrizioni nel registro delle imprese delle srl a capitale ridotto in un anno è arrivato a 4.353. Ma quale è il motivo di questo enorme successo: la srl a capitale ridotto è riservata agli over 35 il cui vantaggio rispetto alla tradizionale srl ordinaria è caratterizzata dal fatto che si tratta di una società che, pur conferendo ai soci il beneficio della limitazione di responsabilità, può essere costituita praticamente priva di capitale in quanto, lo stesso deve trovarsi tra 1 e 9.999,99 euro. Può essere costituita con contratto o atto unilaterale da persone fisiche con età superiore ai 35 anni. L’atto costitutivo della srl a capitale ridotto deve essere redatto per atto pubblico dal notaio ed è previsto il versamento del compenso professionale. Può essere amministrata anche da amministratori esterni alla compagine societaria.

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Le Borse europee si sono risvegliate a fine seduta, influenzate da Wall Street nel giorno dell’ins...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Una figura commerciale per far crescere la banca sotto il profilo del conto economico, non più ...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Anche nel 2020 l’Italia è stata la prima beneficiaria della finanza Bei con 11,9 miliardi (+8,2%)...

Oggi sulla stampa