Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Onlus a tassa fissa solo per il registro

Il beneficio fiscale della registrazione a tassa fissa, previsto a favore delle Onlus, riguarda solo l’imposta di registro e, dunque, stante la natura di norma eccezionale e di stretta interpretazione, che caratterizza le norme agevolative, tale previsione non può essere estesa all’imposta ipotecaria e catastale.

Così ha stabilito la Corte di cassazione con la sentenza n. 7517 del 15.04.2016. Nel caso di specie una Onlus aveva acquistato da un ente ecclesiastico un compendio immobiliare, pagando le imposte di registro, catastali e ipotecarie in misura fissa e non proporzionale, stante le agevolazioni previste ex lege a favore delle Onlus. L’Agenzia delle entrate notificava però al notaio, in qualità di responsabile d’imposta, un avviso di liquidazione, con cui recuperava l’imposta ipotecaria e catastale in misura proporzionale, sul presupposto che solo l’imposta di registro spettava in misura fissa, in quanto solo questa era espressamente richiamata nella legge. Il notaio proponeva ricorso davanti alla Ctp, la quale accoglieva il ricorso con sentenza poi impugnata dall’Amministrazione davanti alla Ctr, la quale confermava la sentenza di primo grado. Avverso tale sentenza l’Agenzia delle entrate proponeva quindi ricorso per cassazione, lamentando la violazione dell’art.8, comma 1 e 2, della legge 266/91, laddove, secondo i giudici di appello, la Onlus doveva pagare in misura fissa e non in misura proporzionale sia l’imposta di registro, che quella ipotecaria e catastale sul presupposto della finalità solidale dell’ente, idonea, secondo tale ratio, a giustificare l’agevolazione per tutte le imposte coinvolte nella compravendita. Secondo l’Amministrazione, invece, solo l’imposta di registro doveva essere pagata in misura fissa, in quanto così espressamente stabilito dalla legge ed essendo le norme agevolative eccezionali e di stretta interpretazione. Il ricorso, secondo la Corte, era fondato. Il beneficio fiscale della registrazione a tassa fissa, previsto dal citato art 8, riguarda infatti solo l’imposta di registro e, stante la natura di norma agevolativa, la previsione non può essere estesa ad altre imposte non espressamente indicate in norma.

Giovambattista Palumbo

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Cinque nomi nuovi, a partire da Andrea Orcel, cinque conferme (più Pier Carlo Padoan, cooptato da p...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Francesco Gaetano Caltagirone segue le orme di Leonardo Del Vecchio e, dopo anni passati ad arrotond...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Zero profitto, zero dividendo: così la Bundesbank ha chiuso il bilancio 2020, un bilancio pandemico...

Oggi sulla stampa