Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Ok Ue al credito d’imposta al Sud

Via libera dalla Commissione europea al credito d'imposta per contratti a tempo indeterminato nelle regioni del Mezzogiorno varato con il decreto sviluppo dello scorso luglio (70/2011). Lo ha annunciato ieri il ministro del welfare Maurizio Sacconi. Il provvedimento si inserisce nell'ambito delle azioni adottate dal governo per attuare gli obiettivi della Strategia europea 2020, con particolare riguardo all'aumento del tasso di occupazione. «Ciò consente di attivare già dalla prossima settimana i procedimenti per una rapida attuazione dello strumento, che passa per una naturale interlocuzione con le regioni meridionali per la definizione delle modalità operative di attivazione dello strumento e della relativa copertura finanziaria sui programmi nazionali e regionali del Fondo sociale europeo», spiega Sacconi in una nota.

Aggiungendo che «grazie alla collaborazione sviluppata con gli uffici della Commissione europea, cui va il nostro apprezzamento, l'Italia dispone oggi di un nuovo strumento di sostegno alla creazione di nuova occupazione automatico e incentivato che riscuote il gradimento delle imprese, che lo hanno sostenuto- e che potrà permettere di accrescere l'intensità occupazionale della crescita anche in una fase delicata come questa». «Finalmente, dopo mesi di stallo, è stato raggiunto l'accordo con l'Unione europea per sbloccare il credito di imposta per la nuova occupazione nel Mezzogiorno», commenta il Segretario generale aggiunto della Cisl, Giorgio Santini. «Ora è necessario accelerare al massimo le procedure per raggiungere la prevista intesa in Conferenza stato/regioni che indicherà le risorse garantite da ciascuna regione, alla quale dovrà seguire l'emanazione del decreto per definire le procedure attuative». «Chiediamo», conclude, «tempi brevi per far ripartire le assunzione al Sud, che sta pagando il prezzo più elevato alla crisi».

Print Friendly, PDF & Email

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

II default di Archegos e le maxi perdite di Melvin Capitai non hanno intaccato la ricerca di strate...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

"Di picchetti, anche molto duri, ne ho fatti tanti nella mia vita sindacale.Ho bloccato i camion ne...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Il primo luglio, dopo 493 giorni, in Italia le aziende più grandi torneranno a licenziare. Il bloc...

Oggi sulla stampa