Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Ok al 110% se l’accesso è in comune

Per la fruizione del Superbonus, l’accesso si considera autonomo anche se avviene tramite strada privata e/o in multiproprietà o attraverso un terreno di utilizzo comune ma non esclusivo. Lo chiarisce l’Agenzia delle entrate nella risposta ad interpello n. 524, in cui l’istante chiede di poter fruire del credito d’imposta di cui all’art. 119 del decreto Rilancio per gli interventi realizzati sull’unità immobiliare di sua proprietà, facente parte di un condominio. Tale immobile dispone di un accesso indipendente non comune ad altre unità immobiliari, chiuso da cancello, al quale si accede dal percorso pedonale a servizio dei singoli edifici in condominio, quindi non dalla strada, né dal cortile o dal giardino di proprietà. In questo caso, secondo l’Agenzia, si può fruire del Superbonus anche se l’accesso all’unità immobiliare avviene da un percorso pedonale privato di libero accesso dall’esterno. Il legislatore è infatti intervenuto inserendo, in sede di conversione del decreto-legge 104/2020, all’art. 119, il comma 1-bis, ai sensi del quale, «ai fini del presente articolo, per accesso autonomo dall’esterno si intende un accesso indipendente, non comune ad altre unità immobiliari, chiuso da cancello o portone d’ingresso che consenta l’accesso dalla strada o da cortile o da giardino anche di proprietà non esclusiva». Pertanto, «si può ritenere che l’unità immobiliare abbia accesso autonomo dall’esterno quando all’immobile si accede attraverso una strada privata e/o in multiproprietà o attraverso un terreno di utilizzo comune, ma non esclusivo, non essendo rilevante la proprietà pubblica o privata e/o esclusiva del possessore dell’unità immobiliare all’accesso in questione ovvero quando si è in presenza di accesso anche da cortile/passaggio comune che affaccia su strada».

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Entra nel vivo la gara per la conquista di Cedacri, società specializzata nel software per le banch...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Il Monte dei Paschi di Siena ha avviato ieri un collocamento rapido di azioni, pari al 2,1% del capi...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Il giorno dopo il lancio dell’Opa da parte di Crédit Agricole Italia, il Creval valuta le possibi...

Oggi sulla stampa