Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Nuova veste per i revisori legali

Si chiude il primo semestre dell'anno, con l'emanazione della bozza dei primi sei provvedimenti per l'attuazione del dlgs 39/2010 che di fatto rappresenta un incontestabile e significativo successo dell'intenso impegno promosso dall'Istituto nazionale revisori legali vero tutti i referenti istituzionali e il Mef che pur in assenza di adeguate strutture ha esemplarmente dato corso all'iter dei provvedimenti sotto l'abile guida di Domenico Mastroianni, Capo dell'Ispettorato generale di finanza della Ragioneria generale dello Stato.

«E tra l'altro, a fronte delle ultime iniziative condotte dal Governo», sottolinea il presidente dell'Istituto, Virgilio Baresi, «con salvataggio in extremis delle professioni storiche, non vi è alcuna incertezza sulla prossima evoluzione professionale che privilegerà il revisore legale, quale unica libera professione pienamente riconosciuta, in tutti i paesi-membri dell'Unione europea.

«In buona sostanza si sta scrivendo la nostra costituzione», sottolinea con legittima soddisfazione Virgilio Baresi, «la nostra nuova veste giuridico-operativa che riconosce con assoluta concretezza la figura professionale del revisore legale in tutta l'area fiscale, con la rappresentanza tributaria, del lavoro e su quei controlli contabili negli altri ambiti di revisione, già stabiliti dal Parlamento europeo, che da ora in poi, senza alcun tentennamento, deve esser considerato il nostro principale punto di riferimento legislativo.

In tale contesto è bene evidenziare anche la tempestiva scelta fatta dall'Istituto con l'insediamento dei Centri Studi d'Area (Nord-Centro-Sud e Isole) coordinati dal segretario nazionale Gianluigi Bertolli, che hanno concluso le loro prime analisi e suggerimenti sui sei provvedimenti emanati fino ad oggi dal Mef, al fine di assicurare un nostro tangibile contributo con approfondimenti e proposte che possano rendersi utili nella stesura dei testi».

In autunno, più precisamente in novembre, l'Istituto conferma l'organizzazione del primo seminario italo-europeo, che si terrà a Bruxelles presso il Parlamento europeo, alla presenza del primo vicepresidente vicario dello stesso Parlamento, Gianni Pittella, di europarlamentari ed esponenti del mondo professionale europeo.

Nell'occasione verrà anche inaugurata la sede europea dell'Inrl, a Rue de l'Industrie 2, a due passi dal Parlamento.

Per questo evento l'Istituto intende far confluire una forte rappresentanza di almeno 170 revisori legali. Gli interessati potranno fin dal prossimo settembre, alla riapertura degli uffici Inrl di Milano in pausa estiva da oggi, inviare specifica email a convegnobruxelles@revisori.it.

Il programma definitivo e relativi costi saranno disponibili a breve. Prosegue nel frattempo un intenso lavoro con la Cassa Ragionieri che fa ben sperare sulla evoluzione concreta delle attese.

La nostra pagina va in vacanza e riprenderà la pubblicazione il primo venerdì di settembre. L'Inrl augura serene vacanze a tutti i revisori legali.
 

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Il management di Mediobanca confeziona una trimestrale con 200 milioni di utile netto, meno di un an...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Nessun rilancio sul prezzo, ma un impianto complessivamente più flessibile e con qualche passo avan...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Le recenti modifiche apportate alla legge 130/1999 (disposizioni sulle cartolarizzazioni dei crediti...

Oggi sulla stampa