Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Nozze griffe-occhiali in crisi Safilo giù del 26% in Borsa E tremano tutti i produttori

Duecentocinquanta milioni di capitalizzazione che sfumano insieme alla licenza per disegnare e distribuire gli occhiali di Gucci. Ieri le azioni di Safilo sono crollate del 26% a 11,3 euro, nonostante che per disdire con due anni di anticipo l’accordo con il gruppo di Padova, il colosso del lusso Kering abbia offerto una penale di 90 milioni. Eppure la cifra pagata dal gruppo francese che controlla marchi come Saint Laurent, McQueen, Brioni, Bottega Veneta e Pomellato, basta a coprire i due anni di mancati guadagni di Safilo, che continuerà a produrre gli occhiali di Gucci fino al 2020, ma potrà risparmiare sui costi di design e distribuzione della griffe. Solo che ieri il mercato temeva che l’esempio di Kering possa essere seguito anche da altri colossi del lusso tra cui in primis Lvmh, che a Safilo ha delegato le licenze di Dior e Fendi. Inoltre gli analisti facevano notare come con poca lungimiranza il primo azionista del colosso di occhiali, l’olandese Hal (43% di Safilo), una anno fa abbia licenziato l’ex ad Roberto Vedovotto, senza nemmeno fargli firmare un patto di non concorrenza. Proprio Vedovotto è il manager che Kering ha scelto per guidare la sua divisione eyewear per i marchi di lusso e del lyfestyle, che nel 2013 ha registrato un giro d’affari di 350 milioni, di cui 250 realizzati dalla Safilo.
Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Sono sessantasei i fascicoli di polizze infortuni in favore dei dirigenti di cui si sono perse le tr...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

«Questo shock senza precedenti potrebbe causare qualche vittima tra le banche». Un Ignazio Visco i...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

«Non sarà possibile avere il Recovery Fund in funzione dal primo gennaio 2021 e anche il Bilancio ...

Oggi sulla stampa