Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

«Non ostacolate Uber e Airbnb». Il richiamo Ue ai Paesi membri

A gennaio un tribunale di Parigi ha condannato Uber France a versare 1,2 milioni di risarcimento all’associazione nazionale dei tassisti francesi. Pochi giorni fa Airbnb, l’app che gestisce 40 milioni di clienti nel mondo, ha subito un duro colpo a Berlino dove è entrato in vigore il divieto di affittare il proprio appartamento se non si è titolari di licenze. Ora è Bruxelles a voler dare un quadro regolatorio più chiaro alla cosiddetta «sharing economy». Secondo alcune indiscrezioni pubblicate dal Financial Times, questa settimana la Commissione europea definirà le linee guida per armonizzare la regolamentazione del settore.

L’economia della condivisione si sta diffondendo sempre di più e secondo le previsioni dell’Ue arriverà a fatturare 300 miliardi nel 2025 (oggi le stime parlano di 13 miliardi di euro). Ma secondo Bruxelles una regolamentazione uniforme su basi europee non solo è necessaria, ma darebbe una spinta enorme alle imprese evitando gli scontri che ci sono stati e che ci sono tuttora con le associazioni nazionali e con le 28 differenti autorità regolatorie. Che spesso si sono espresse anche in maniera contraddittoria a seconda del Paese di appartenenza. Lo scorso novembre Airbnb si è dovuta difendere in casa propria vincendo alla fine il referendum a San Francisco con cui si voleva limitare gli affitti a 75 notti all’anno. Dallo scorso ottobre Airbnb riscuote a Parigi la tassa di soggiorno, idem ad Amsterdam. Bruxelles ha criticato la recente mossa tedesca che vieta di affittare intere abitazioni con multe fino a 100 mila euro.

Le linee guida della Commissione vorrebbero incoraggiare i Paesi a rivedere il loro approccio alla «sharing economy». E potrebbero anche allentare le tensioni esistenti sul tema tra Bruxelles e Washington. Appena un anno fa era stato lo stesso Barack Obama a esprimersi contro il comportamento degli europei che, secondo il presidente Usa, reagiscono alla capacità di innovazione dei giganti hi-tech americani, con tasse e nuove re-gole.

Corinna De Cesare

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Alla fine, dopo un consiglio sospeso e riaggiornato a ieri pomeriggio, l’offerta vincolante per l...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Scatta l’operazione-pulizia del Recovery Plan. Dal primo giro di orizzonte del gruppo di lavoro di...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Negli ultimi giorni, la stampa è entrata improvvisamente nel mirino di alcuni governi in Europa del...

Oggi sulla stampa