Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

No a stop stimoli fiscali

«Le vulnerabilità nel settore delle imprese stanno aumentando con l’evolversi della pandemia e potrebbero mettere alla prova la resistenza delle banche dell’area dell’euro nel medio termine»: è quanto si legge nel Financial stability review della Bce. L’attuale ampio sostegno politico «sta aiutando le imprese e le famiglie a far fronte alle ricadute della pandemia, ma i rischi possono derivare da una fine prematura delle misure o da un sostegno prolungato. Il ritiro prematuro del sostegno fiscale, comprese le garanzie sui prestiti statali e le moratorie obbligatorie sui prestiti, potrebbe frenare la ripresa economica».

Secondo Luis de Guindos, vicepresidente dell’istituto, la redditività delle banche dovrebbe rimanere debole: «Gli accantonamenti sono aumentati ma in alcuni casi sembrano ottimisti, mentre le garanzie e le moratorie potrebbero aver allungato il tempo necessario affinché una debole performance economica si traduca in perdite sui prestiti. I regimi di sostegno del governo sono attualmente essenziali, ma dovrebbero rimanere mirati al sostegno economico correlato alla pandemia ed evitare di dare adito a preoccupazioni per la sostenibilità del debito a medio termine».

Print Friendly, PDF & Email

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

La Bce si libera le mani per tenere i tassi ai minimi ancora a lungo, nella sfida decennale per cen...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Vivendi fa un passo indietro in Mediaset, e Fininvest uno in avanti nel capitale di Cologno monzese...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

La riforma fiscale partirà con il taglio del cuneo, cioè la differenza tra il costo del lavoro e ...

Oggi sulla stampa