Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

New York, mega quartiere verde

di Simonetta Scarane

È il progetto eco-sostenibile più imponente mai realizzato a New York, nell'isola di Manhattan. Paragonabile, per estensione, soltanto alla costruzione della Fifth avenue e dintorni e il Rockfeller centre e edifici adiacenti. Insomma un progetto capace di ridisegnare una parte di città creando una nuova centralità a West Side Manhattan.

Ecco che cosa è il mega progetto denominato Hudson Yards, 12 milioni di metri quadrati sulle rive del fiume Hudson, con vista sul Midtown Manhattan destinata a diventare il nuovo grande quartiere di New York con un enorme parco di 10 acri che segnerà il paesaggio sulle rive del fiume. E che conterà molto verde ornamentale fra la nuova foresta di torri che si integreranno perfettamente nel paesaggio degli edifici della Grande Mela. Un progetto tenuto in frigo che si è rimesso in moto e che verrà presentato agli investitori internazionali al salone dell'immobiliare, Mipim di Canes, dall'8 all'11 marzo. Sintomo che l'industria immobiliare americana, da tempo in crisi, ha ripreso a camminare nel solco della green economy.. Gli sviluppatori del progetto che si estenderà su una superficie di 26 acri, in riva al fiume Hudson ora dismessa dai cantieri e insediamenti industriali, sono riconducibili alla società Related, la stessa che a New York City ha realizzato il Time Warner Center, complesso di lusso dove sono ospitati gli studi della televisione Time Warner creata da Ted Turner.
Un investimento ambizioso, stimato in 15 miliardi di dollari, poco meno di 11 miliardi di euro, da realizzare con il contributo di fondi di investimento e fondi pensione, in particolare un fondo pensioni canadese. Il progetto prevede un insediamento misto di uffici, negozi (sei milioni di metri quadrati complessivi), 5 mila residenze, con vista sul fiume, uno spettacolare hotel di lusso che caratterizzerà l'Hudson Yards, scuole, servizi, con l'aggiunta di attrazioni per il divertimento e il tempo libero, piazze, collegamenti metropolitani con una nuova rete del metrò nella zona Newest pronta per il 2014 in connessione con l'hub della Penn Station. Inoltre, parcheggi per i residenti e i visitatori, centri culturali, palestre, cinema, centro congressi e spazi dedicati al cibo di qualità come gli shops del Columbus Circle. Insomma un vero e proprio villaggio, costruito con tutti i criteri dei green building e trasporti a basso impatto. I cantieri, è l'auspicio, entro l'anno.
Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Nel settore degli affitti brevi ha conosciuto un successo travolgente l’utilizzo delle piattaforme...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Tassi a zero, caccia ai dividendi. Dopo le mosse della Bce e della Fed è chiaro a tutti che i tassi...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Che cosa faccio se mi trovo per le mani mille o 50 mila euro nell’era dei rendimenti sottozero? Di...

Oggi sulla stampa