Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Nessun aumento ai pensionati

Dal 1° gennaio i pensionati non avranno alcun aumento. Il consueto decreto ministeriale che anticipa la cosiddetta perequazione automatica, fissando un indice provvisorio, da conguagliare all’inizio dell’anno successivo prevede un indice pari a «zero» (proprio così). Ma non basta. Nel 2016 i pensionati (era già successo l’anno scorso) partono con un debito nei confronti dell’Inps, dal momento che l’aumento attribuito in via provvisoria a gennaio 2015 (più 0,3%), è risultato inferiore al dato definitivo fornito dall’Istat per il 2014 (0,2%). Ciò vuol dire che occorrerà procedere a conguaglio negativo dello 0,1%.

Trattamenti minimi. L’importo del trattamento minimo passa quindi da 502,89 euro a 503,89 euro al mese (giusto un euro in più). L’assegno sociale, la rendita assistenziale corrisposta agli ultrasessantacinquenni privi di altri redditi, introdotta dalla riforma Dini (legge n. 335/1995) in sostituzione della «vecchia» pensione sociale resta pari a 448,06 euro al mese.

Superiori al minimo. Prima della riforma Monti-Fornero, l’adeguamento pieno all’inflazione riguardava tutte le pensioni fino a tre volte il trattamento minimo e scendeva al 90% per gli importi fra 3 e 5 volte il minimo e al 75% oltre 5 volte il minimo. Con la legge di Stabilità 2014 (art. 1 comma 483 legge n. 147/2013) le regole prevedono per il biennio 2015-2016 che la perequazione automatica venga attribuita al 100% per i trattamenti complessivi fino a tre volte il trattamento minimo; al 95% per quelli da tre a quattro volte il minimo; al 75% per quelli da quattro volte a cinque volte il minimo; al 50% per quelli da cinque a sei volte il minimo e al 45% per i trattamenti complessivi superiori a sei volte il trattamento minimo. Il disegno di legge Stabilità 2016, al fine di reperire risorse per la cosiddetta «opzione donna», il part-time a fine carriera e la no tax area per i pensionati, sposta al 2018 l’indicizzazione raffreddata. Se ne riparlerà quindi nel 2019.

Print Friendly, PDF & Email

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

La pandemia, come tutte le rivoluzioni, ha accelerato il cambiamento anche nel mondo del lusso. Ha ...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Il varo del decreto Sostegni bis ripristina gli aiuti fiscali miliardari per le banche che si fonde...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Il team Draghi-Cartabia scandisce le mosse sulla giustizia per portare a casa la riforma del proces...

Oggi sulla stampa