Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Negoziati Brexit, territori d’oltremare nel mirino della Ue

Anguilla, Isole Vergini Britanniche, Isole Turks e Caicos dovranno superare lo screening della Commissione Ue se non vorranno essere inserite nella lista dei paesi fiscalmente non collaborativi. Isole Cayman, Guernsey, Isola di Mann e Jersey hanno invece promesso di rivedere le pratiche fiscali che preoccupano la Commissione Ue per evitare la lista nera. I territori d’oltremare inglesi oggetto allo screening, da parte dell’Ue, appartengono al gruppo degli 11 paesi esclusi dalla prima black list fiscale pubblicata il 5 dicembre, perché colpiti dagli uragani di settembre 2017. Se da una parte, dunque, l’analisi di questi paesi può essere giustificata da tempistiche tecniche, secondo il quotidiano The Independent, il cambio di marcia dell’Ue nei confronti dei paradisi fiscali inglesi sarebbe la nuova arma che l’Unione europea sta usando nel corso delle trattative commerciali Brexit. Se fino ad ora, infatti, la Gran Bretagna è riuscita a proteggere i suoi paradisi fiscali dalle contromisure europee, da ora in poi non sarà più possibile. L’accordo commerciale tra Ue e Gran Bretagna non sarà di facile soluzione, dato che in diverse occasioni pubbliche molti eurodeputati hanno dichiarato come «non ci saranno accordi commerciali con quei paesi che non arginano l’elusione fiscale». Oltre a ciò, secondo quanto risulta a ItaliaOggi, il Gruppo del codice di condotta si riunirà a febbraio per decidere potenziali misure difensive contro i paesi della blacklist. Tra queste si prevedono lo stop alle sovvenzioni Ue, maggiori controlli sulle transazioni e sulla contabilità delle persone fisiche e delle imprese, ma non si escludono ulteriori contromisure finanziarie.

Giorgia Pacione Di Bello

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Sarà un’altra estate con la gatta Mps da pelare. Secondo più interlocutori, l’Unicredit di And...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

«La sentenza dice che non è possibile fare discriminazioni e che chi gestisce un sistema operativo...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Un nuovo “contratto di rioccupazione” con sgravi contributivi totali di sei mesi per i datori di...

Oggi sulla stampa