Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Nagel e la bomba degli Npl pandemici

Parla poco, ma quando parla non manca di farsi sentire. Alberto Nagel, ad di Mediobanca, ieri in audizione alla Camera ha parlato senza mezze misure del calendar provisioning, la norma che prevede la progressiva svalutazione dei crediti deteriorati fino al 100% alle banche: «Applicata nel post Covid è come una bomba atomica» e determinerebbe «un disastro nel bilancio delle banche, non solo nostre», ha detto ieri nel corso dell’audizione alla Commissione parlamentare di inchiesta sulle banche, sull’applicazione delle misure per la liquidità. Morale: la norma, che rischia di obbligare gli istituti continentali a ingenti accantonamenti automatici sulle ancora più ingenti sofferenze pandemiche, va cambiata prima che sia troppo tardi. Uno spiraglio c’è: introdotto dalla Bce, il calendar provisioning nel frattempo è stato recepito nella legislazione comunitaria in materia di banche, oggetto nei mesi scorsi di una serie di allentamenti proprio per limitare l’impatto del Covid. In teoria, la bomba può essere ancora disinnescata.

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Ai due estremi ci sono Generali e Unicredit: promossa a pieni voti la prima (almeno dagli investitor...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

La pace con Vivendi in Piazza Affari vale 35 milioni di capitalizzazione. Dopo una fiammata in avvio...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

er la prima volta da molti anni un rialzo dei tassi d’interesse si affaccia negli scenari della po...

Oggi sulla stampa