Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Per N26 100mila clienti-utenti

Il traguardo dei 100mila utenti è un risultato che fa ben sperare sul successo in Italia di N26, la mobile bank tedesca che strizza l’occhio ai millenials ma soprattutto sta rivoluzionando il tradizionale rapporto banca/cliente grazie ad un utilizzo veloce e intuitivo. Esperienze simili ci sono sia in Italia (come Buddybank, la banca digitale di UniCredit, disegnata però solo per iPhone) sia in Gran Bretagna (Starling Bank e Revolut). Ma quello che rende diversa N26 da tutte le altre realtà presenti sul mercato è l’innovativa infrastruttura tecnologica. Nata a Berlino nel 2015 ha ottenuto la licenza bancaria dalla Banca Centrale Europea nel 2016, diventando così una banca a tutti gli effetti, vigilata dall’authority tedesca Ad oggi N26 è presente in 17 mercati europei con un team di oltre 430 dipendenti basati a Berlino e conta oltre 1 milione di clienti. «Il forte sviluppo del business e del tasso di crescita sono il frutto di un’infrastruttura tecnologia flessibile e d’avanguardia – sottolinea Matteo Concas, general manager in Italia – che permette agli utenti di vivere un’esperienza di utilizzo più semplice che coniuga le esigenze di immediatezza e sicurezza, proprie dei dispositivi mobile. In Europa siamo tra le banche a più rapida crescita e l’Italia dopo Germania e Francia è il nostro terzo mercato. In Europa contiamo di raggiungere nel 2020 5milioni di utenti, di questi 500 mila saranno i residenti in Italia». In 8 minuti si apre un conto e poi con la carta si possono prelevare contanti da qualsiasi ATM senza commissioni, gestire in sicurezza il conto corrente con un clic direttamente dall’app che attiva e disattiva pagamenti online, blocca e sblocca la tua carta, imposta i limiti di prelievo e di pagamento, riceve notifiche push in tempo reale, inviare, ricevere o richiedere denaro agli amici istantaneamente con il MoneyBeam o Pagare con la Mastercard N26 usando Apple Pay, nei negozi, online e su app. E via chat, email o telefono si può sempre contattare il customer service in italiano per qualsiasi problema. A seconda delle necessità si possono scegliere 4 diversi conti il cui costo (da zero a 16,90 euro al mese) varia in base ai servizi accessori collegati. In Italia solo dal 2019 saranno estese le partership con altri player fintech nell’ambito degli investimenti e del risparmio.

Lucilla Incorvati

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

«Siamo certamente partiti con il piede giusto». Carlos Tavares, amministratore delegato di Stellan...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

«L’intervento del Pnrr si colloca nel solco degli sfidanti obiettivi definiti in sede europea e n...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Squadre di lavoro ad hoc per asili e i nuovi “ospedali di comunità”. Si avvia la fase operativa...

Oggi sulla stampa