Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Mps vedrà utili dal 2023

Via libera, dal cda del Montepaschi, al piano strategico 2021-2025 che sarà trasmesso al ministero dell’economia. Il Tesoro dovrà avviare un confronto con Bruxelles, e per questo sono state comunicate soltanto le linee guida e alcune indicazioni di target. Il documento è stato elaborato ipotizzando iniziative strategiche coerenti con un sostanziale mantenimento dell’attuale modello operativo e dell’infrastruttura tecnologica, così da non porre vincoli a ipotesi aggregative.

Dal punto di vista patrimoniale è atteso un rafforzamento tale da consentire di ripristinare gli indicatori di patrimonio regolamentare, con il Cet 1 phased-in costantemente superiore al 12%, e di affrontare oneri di ristrutturazione legati alla riduzione sostenibile della base costi. Mps è impegnata a predisporre un nuovo capital plan da sottoporre alla Bce entro gennaio. Esso conterrà un’indicazione dei fabbisogni di capitale tra 2 e 2,5 miliardi di euro.

Quanto alle scelte fondamentali, la priorità va a iniziative industriali che, attraverso l’avvio di cantieri implementativi già identificati, saranno in grado di creare rapidamente valore, con contenuti rischi di realizzazione e compatibilmente con le caratteristiche dell’attuale modello operativo. Gli indirizzi strategici si articolano su tre pilastri: la focalizzazione del modello di business sulla clientela chiave, in linea con le quote di mercato storiche e la graduale uscita da segmenti a elevato assorbimento di capitale e ridotta redditività; la semplificazione organizzativa e l’avvicinamento del modello operativo al business; il rafforzamento del bilancio e il continuo focus sulla gestione dei rischi.

Il risultato netto del 2021 sarà impattato da oneri di ristrutturazione e da rettifiche di valore su crediti legate alla emergenza pandemica, ma con un’attività commerciale in linea con la seconda metà del 2020. È previsto un risultato netto in pareggio nel 2022 e in utile a partire dall’anno successivo. Per quanto riguarda la dinamica degli organici, la riduzione stimata è di circa 2.670 dipendenti.

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Ai due estremi ci sono Generali e Unicredit: promossa a pieni voti la prima (almeno dagli investitor...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

La pace con Vivendi in Piazza Affari vale 35 milioni di capitalizzazione. Dopo una fiammata in avvio...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

er la prima volta da molti anni un rialzo dei tassi d’interesse si affaccia negli scenari della po...

Oggi sulla stampa