Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Mps, il mercato apprezza il “buonismo” Ue

Gli inflessibili – in altri casi guardiani delle regole europee si mostrano invece molto comprensivi nel caso Mps. Le autorità italiane avrebbero dovuto consegnare a Bruxelles entro la fine del 2019 il piano per la privatizzazione della banca senese. In sostanza, il meccanismo finanziario per l’uscita dal capitale da parte dello Stato, che ora ne controlla saldamente la maggioranza.
Sul limitare della scadenza, pochi giorni prima di Capodanno, il ministero del Tesoro ha fatto sapere alla Commissione che non ce l’avrebbe fatta, chiedendo in sostanza una dilazione.
Ma il tempo dell’intransigenza Ue appare sempre più lontano. Il rinvio del Tesoro «non crea problemi», ha comunicato ieri una portavoce della Commissione. La Borsa ha preso atto con soddisfazione: Mps ieri ha chiuso in rialzo dell’1,55 per cento, il doppio dell’indice che si è fermato a un più 0,77 per cento. Il mercato ormai ha capito che in questo frangente politico, il governo anti-sovranista gode di buona stampa a Bruxelles. Per cui vale la pena essere un po’ meno inflessibili, dai conti pubblici alle crisi bancarie. Rispetto delle regole ma senza il cronometro in mano.
Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Mentre Intesa Sanpaolo corona l’acquisizione di Ubi prepara già un futuro europeo, prossimo e poc...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

A seguito del protocollo di collaborazione siglato con Sace per sostenere la liquidità delle impres...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Dopo 12 anni ininterrotti al timone (e 18 nella banca), Victor Massiah lascia il comando di Ubi. Le ...

Oggi sulla stampa