Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Mps, esclusiva ad Ardian La vendita degli immobili prevista a fine mese

I francesi di Ardian prendono il posto degli americani di Blackstone al tavolo delle trattative con il Monte dei Paschi. Il colpo di scena è arrivato nel tardo pomeriggio di ieri. Come anticipato ieri mattina dal Sole24 Ore online, la gara per la vendita del portafoglio immobiliare Mps, messo sul mercato lo scorso luglio, è arrivata agli sgoccioli e ad Ardian è stato concesso un periodo di esclusiva. Esclusiva che viene data – recita un comunicato della banca- «nell’ottica di giungere alla definizione della documentazione contrattuale necessaria alla cessione entro la fine del mese di febbraio».

Da mesi gli occhi degli investitori e degli operatori del mercato immobiliare italiano sono puntati sulla gara Mps. Partita con oltre 90 manifestazioni d’interesse, la procedura competitiva riguarda asset per circa 300-350 milioni di euro ritagliati da un pacchetto iniziale che valeva il doppio ma che conteneva, a detta degli operatori, anche immobili di scarso valore. Epurato di tali edifici, il pacchetto arrivato sul mercato ha tra le proprietà in vendita diversi asset di pregio, come un edificio storico in via del Corso a Roma, due uffici a Firenze situati vicino alla chiesa di Santa Maria Maggiore e via dei Sassetti e la sede storica a Milano, in via Santa Margherita 11. Del pacchetto fanno parte anche l’immobile ex Antonveneta di via 8 febbraio a Padova e altre strutture tra Mantova, Reggio Emilia, Trieste e Brindisi. Secondo indiscrezioni Ardian avrebbe agito in cordata con gli americani di Hines, interessati questi ultimi al solo immobile di via del Corso. Il portafoglio è value add e si presta alla valorizzazione di molte sedi storiche che la banca lascerà in futuro. Ardian dovrebbe comprare il pacchetto attraverso Areef II, che è un fondo paneuropeo dedicato a operazioni value add in Italia, Francia, Germania e Spagna. Con questa acquisizione il portafoglio di Ardian potrebbe sfiorare in Italia il miliardo di euro, accumulato dal 2017 a oggi. Con il fondo Areef I Ardian aveva acquisito da Prelios il portafoglio del fondo Cloe.

La gara ha avuto diversi colpi di scena prima di arrivare a oggi. Qualche settimana fa, infatti, era arrivata sul tavolo dell’advisor Real Duff&Phelps l’offerta vincolante di Blackstone, assistito da Lazard e Mediobanca, che aveva sbaragliato la concorrenza di Dea Capital real estate Sgr, anch’essa in corsa, ma Mps ha scelto di riaprire la procedura per dare più tempo ad altri competitor. Ardian ha così avuto modo di proporre le proprie condizioni. E ottenere, dopo due Cda ravvicinati della banca – venerdì scorso e lunedì 10 febbraio – il periodo di esclusiva.

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Cdp ha appena celebrato il più grande matrimonio del 2020, quello che ha portato alle nozze Sia (4,...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Era nell’aria, adesso c’è la conferma ufficiale: l’Opa del Crédit Agricole Italia è «inatt...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Iccrea esce dal capitale di Satispay ma non abbandona il fintech. L'operazione, anzi, ha l'obiettivo...

Oggi sulla stampa