Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Mps, il cda boccia lo stop alla prescrizione

Il cda di Mps ha deciso di non interrompere i termini della prescrizione dell’azione di responsabilità nei confronti dell’ex presidente Alessandro Profumo, in scadenza il prossimo 5 agosto. La decisione, secondo quanto riferisce l’Ansa, è stata presa all’unanimità dal Cda, nonostante sul punto si fossero registrate nelle scorse settimane opinioni differenti, con l’ad Guido Bastianini e i consiglieri espressione dei 5 Stelle favorevoli a non lasciar decorrere i termini per eventuali responsabilità nei confronti degli ex vertici e quelli espressione del Pd e la presidente Patrizia Grieco contrari a fare loro causa. La decisione di non interrompere i termini della prescrizione per Profumo, imputato a Milano insieme all’ex ad Fabrizio Viola per falso in bilancio e aggiotaggio, sarebbe stata presa sulla base di una serie di pareri legali esaminati dal board.

I termini per la prescrizione dell’azione di responsabilità, che sono quinquennali, scadono a giorni solo per Profumo anche se la decisione di oggi lascia pensare che il cda non intenda procedere neppure nei confronti di Viola.

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

ROMA — Un’esigenza comune percorre l’Europa investita dalla seconda ondata del Covid-19. Mai c...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

ROMA — L’Italia è pronta ad alzare le difese, e si allinea con l’Unione europea, nei confront...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

MILANO — Nel giorno in cui il consiglio di Atlantia ha deliberato il percorso per uscire da Aspi, ...

Oggi sulla stampa