Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Mps sotto i 3 euro: la quota del Tesoro vale 2,4 miliardi

Mps continua a soffrire in Borsa e, per la prima volta dal suo ritorno a Piazza Affari, chiude sotto quota 3 euro. Il titolo ha ridotto la capitalizzazione della banca a 3,3 miliardi. Il valore della quota dello Stato, che possiede il 68,2% del capitale in forza di un investimento di 5,4 miliardi, è così scivolato sotto i 2,4 miliardi. Con una perdita, solo potenziale, di circa 3 miliardi di euro.
In Borsa, il trend negativo del Montepaschi prosegue da 9 sedute. Al suo rientro in Borsa, il 25 ottobre 2017, Mps aveva chiuso a 4,55 euro, superando i 4,7 euro nei giorni successivi, per poi invertire rotta e perdere, da allora, più di un terzo del valore. Siena è al lavoro sul piano di ristrutturazione concordato con la Ue e sta cercando di risalire la china, dopo aver chiuso il 2017 con un rosso di 3,5 miliardi, in gran parte generato dallo smaltimento di 26 miliardi di crediti deteriorati. L’obiettivo è «farle recuperare la posizione commerciale che aveva qualche anno fa», ha spiegato nei giorni scorsi l’Ad Marco Morelli, prima di ammettere che, però, «sarà un percorso molto lento».
Non pare imminente l’uscita dello Stato dal capitale, malgrado l’istituto senese venga tirato in ballo negli scenari sulle aggregazioni fra banche. L’investimento del Tesoro in Mps è avvenuto in due tranche: la prima da 3,85 miliardi, per comprare azioni a 6,49 euro, e la seconda da un altro miliardo e mezzo, per acquistare a 8,65 euro le quote degli ex possessori di bond. Così facendo, il Governo ha evitato il fallimento della terza banca italiana, che avrebbe potuto dare il via una crisi dell’intero comparto.

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Nonostante la pandemia tante aziende hanno deciso o subìto il lancio di un’Opa che le porterà a ...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Peugeot-Citroën ha annunciato di aver parzialmente rimarginato le ferite della prima parte dell’a...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Meno macchine, meno motori termici, e un ritorno al futuro nei modelli. Ecco la ricetta del nuovo am...

Oggi sulla stampa