Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Mossa di Mediaset su Endemol

di Carlo Festa

È una partita a scacchi quella che Mediaset sta giocando con gli hedge fund creditori del gruppo che realizza e produce il Grande Fratello. Il gruppo di Cologno ha infatti inviato una lettera alla società olandese, affermando la necessità di rivedere tutti i contratti commerciali in essere una volta concluso il processo di ristrutturazione. Mediaset infatti, oltre ad azionista, è tra i principali acquirenti di format di Endemol e la mossa potrebbe ora mettere a rischio parte dei contratti.

Il messaggio ha come destinatari gli hedge fund: grandi fondi come Apollo e Centerbridge che hanno acquistato ingenti posizioni sul debito di Endemol sul mercato secondario londinese, e che ora starebbero trattando con altri creditori (Goldman Sachs, Rbs e Barclays) per arrivare a una soluzione di conversione del debito in azioni, in modo da diventare i nuovi proprietari della società olandese e da diluire gli attuali azionisti: cioè la stessa Goldman Sachs, l'imprenditore John De Mol, e Mediaset.

Con quale fine? Gli hedge fund punterebbero in un secondo momento ad organizzare un'asta competitiva nella quale Endemol verrebbe venduta al miglior offerente: una gara dove potrebbero prendere parte tutti i colossi dell'entertaiment, dalla statunitense Time Warner alla britannica Itv fino alla tedesca Rtl.

Ma è proprio per scongiurare questo finale che Mediaset si starebbe muovendo con ogni mezzo a disposizione. La società di Cologno ha investito finora nell'avventura Endemol circa 500 milioni di euro: una dotazione importante che tuttavia non ha mai avuto un riscontro sulla gestione dell'azienda. Dai tempi dell'acquisizione Mediaset ha avuto un certo senso di frustazione per non essere riuscita a comandare come avrebbe voluto in Endemol.

Per questo motivo Mediaset ha studiato assieme al private equity Clessidra, fondato da ex manager Fininvest come Claudio Sposito, un'offerta rivolta ai creditori della società olandese: un piano che prevede una valutazione di Endemol di circa un miliardo.

Di questo miliardo, 400 milioni sarebbero in aumento di capitale, 200 milioni di conversione per i creditori, mentre i restanti 400 milioni sarebbero il debito destinato a restare in carico a Endemol

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

«La priorità oggi è la definizione di un piano concreto e coraggioso per fruire dei fondi dedicat...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Sempre più al centro degli interessi della politica, ora la Banca Popolare di Bari finisce uf...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Il post-Covid come uno spartiacque. Le aspettative dei 340 investitori che hanno partecipato alla di...

Oggi sulla stampa