Siete qui: Oggi sulla stampa
Oggi sulla stampa

Morosità condominiali boom

Sempre più le famiglie che sospendono il pagamento delle rate condominiali causa crisi. A Bologna, nel 2014, sono aumentate del 33,8%, a Roma del 33 e a Napoli del 32,7%. In Veneto la situazione meno grave con incrementi che oscillano tra il 19% di Venezia e il 21,3% di Padova. È quanto emerge da un’analisi condotta da Confabitare, l’associazione dei proprietari immobiliari, la quale parte dalla novità in vigore dal 18 giugno 2013 con la riforma del condominio: l’amministratore di condominio è obbligato a rientrare dei mancati incassi emettendo un decreto ingiuntivo nei confronti dei condomini morosi, non appesantendo quindi di ulteriori spese gli altri condomini, come avveniva in precedenza. «Se la crisi attanaglia le famiglie, quelle che sono in difficoltà prima di sospendere il pagamento dell’affitto, che comporterebbe il rischio di vedersi intimare uno sfratto per morosità, sospendono il pagamento delle rate condominiali perché corrono meno rischi», osserva Confabitare. Nel corso del 2014 i dati confermano l’affermarsi di questo fenomeno in tutta Italia con ampie percentuali, come emerge dall’anali che ha preso in esame l’andamento di questo fenomeno dal 1° gennaio al 31 dicembre 2014 in tutti i capoluoghi di provincia in Italia rispetto all’anno precedente. Nella speciale classifica delle città a più alto tasso di morosità condominiale, ci sono anche Torino, con un +31,8% nel 2014 rispetto al 2013, Milano (+ 30%), Catania (+29,6%), Firenze (+28%), Genova (+26,5%), Cagliari (+24,8%), mentre Palermo e Bari registrano rispettivamente un +23,7% e un +22,6%. «Questi numeri», commenta la nota di Confabitare, «dimostrano purtroppo l’ampio diffondersi di questo fenomeno, anche se va detto, che sempre più spesso, alcuni condomini approfittavano della situazione critica, per fare i “furbetti” e non pagare le rate, in quanto sapevano che difficilmente potevano essere presi provvedimenti nei loro confronti». Ma dopo il 18 giugno 2013 le cose sono cambiate.

Print Friendly

Condividi su

Potrebbe interessarti anche
Oggi sulla stampa

Il progetto di fusione tra Fiat-Chrysler (Fca) e Peugeot-Citroën (Psa) si appresta a superare uno d...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Davanti alle piazze infiammate dal rancore e dalla paura, davanti al Paese che non ha capito la ragi...

Oggi sulla stampa

Oggi sulla stampa

Erogazioni in crescita l’anno prossimo per Compagnia di San Paolo, nonostante lo stop alla distrib...

Oggi sulla stampa